AUTOGESTIONE

Il blog continua a vivere con i commenti dei lettori .....

martedì 27 novembre 2012

Chi si loda si imbroda

Come tutti i vecchi proverbi anche questo è espressione di un'antica saggezza popolare che consiglia sempre e comunque a tutti di praticare la modestia, onde evitare spiacevoli conseguenze. Ebbene oggi voglio elogiare il mio lavoro di "redattore" di questo blog, correndo un serio rischio di "imbrodarmi" tutto.

Ormai da sette mesi scrivo giornalmente sul blog, con gusto e senza fatica alcuna, gli argomenti non mancano ed in cuor mio sono consapevole, dell'utilità di questa metodica opera. Tuttavia, avere la certezza dell'utilità  per i cittadini  di Bondeno di questo mio lavoro ,  non ha prezzo !!!
Mi riferisco all'impatto che ha avuto in tutti Voi, lettori affezionati del Blog,  il  post sul Parco delle Rimembranze http:/per-il-supremo-interesse-della.html .
 Probabilmente l'indignazione suscitata in Voi da una siffatta deliberazione è arrivata fino nella stanza dei bottoni, e così oggi possimo tutti insieme "CANTARE VITTORIA". 
 La Giunta Municipale, tralasciando - fortunatamente - "il supremo interesse della Collettività" ha ritirato la delibera n° 149 del 30 ottobre scorso.
 
HIP HIP HURRA' !!!!
Siamo stati, SIETE STATI (voi lettori) veramente bravi la vostra indignazione ha evitato l'ennesimo inutile spreco di denaro pubblico.



Ma veniamo ai fatti:


VERBALE DI DELIBERAZIONE DELLA GIUNTA COMUNALE  N° 165 del 15.11.2012


Oggetto: Approvazione progetto definitivo per l'ampliamento del cimitero di

Bondeno capoluogo - 1 lotto -


LA GIUNTA COMUNALE
Premesso:
che nel piano esecutivo di gestione 2012 e nel piano investimenti del medesimo anno è inserito l’intervento per i lavori di ampliamento del cimitero di Bondeno capoluogo – 1° lotto, per un importo complessivo di € 400.000,00, intervento indispensabile in quanto attualmente il cimitero di Bondeno non presenta la capienza necessaria;
che con la precedente deliberazione, n. 149 del 30 ottobre 2012, era stato approvato un progetto definitivo per la sistemazione del parco delle rimembranze antistante il cimitero “Certosa” di Bondeno capoluogo, il cui importo complessivo era di €.50.000,00; (n.d.r. ricordo "per il supremo interesse della collettività " ....)
considerato:
che il progetto definitivo per l’ampliamento del cimitero di Bondeno ha evidenziato un costo di realizzazione superiore a quanto preventivato nel piano investimenti, comportando infatti una spesa pari ad €. 432.120,00, e un conseguente maggior onere di €. 32.120,00;
che per finanziare il maggiore costo del progetto di ampliamento si ritiene necessario utilizzare la somma di €. 50.000,00 riferita all’intervento di sistemazione del parco delle rimembranze antistante il cimitero “Certosa” di Bondeno capoluogo, in considerazione del fatto che l’ampliamento cimiteriale è assolutamente indispensabile e predominante dal punto di vista dell’urgenza;
che, in considerazione di quanto sopra, si propone alla Spett.le Giunta Comunale di revocare la deliberazione n. 149 del 30 ottobre 2012; (n.d.r. con buona pace del "supremo" .... Vittoria della ragione sulla menzogna)
visto
omissis
Preso atto che il progetto di cui sopra prevede una spesa complessiva di €.432.120,00, finanziata per €. 50.000,00 con mutuo Cassa DD.PP, per € 350.000 con proventi alienazioni rata vendita fondo Zanluca e per € 32.120,00 con residui anni precedenti derivanti da somme conservate per manutenzione straordinaria cimiteri di cui alla Determina 2010/706 di cui all’ impegno 2010/2747;

( n.d.r. possiamo dire addio al fondo Zanluca, simbolo del patrimonio comunale da quasi cent'anni, oggi siamo tutti più poveri, quello che i nostri "nonni" ci hganno lasciato è stato da noi dilapidato in alcuni anni di "allegra" gestione. Che  peccato imperdonabile)
Atteso
omissis
Accertato quindi che il progetto esecutivo presenta le caratteristiche volute da questa Amministrazione Comunale
omissis
Visto il seguente parere contabile del Dirigente del Settore Finanziario
: Si richiama il parere espresso nelle deliberazioni n. 138,139,140,141. Con la delibera proposta si è impegnata la somma di complessiva di €. 432.120,00 per la quale non si è in grado di garantire la tempestività dei pagamenti ( art.9 della L.78/2009 e art.1 L220 del 12/12/2010 comma 111-bis), pena il mancato rispetto del patto di stabilità interno a legislazione vigente e per quanto alla data attuale si possa definire” (n.d.r. ovviuamente il parere del dirigente del settore finanziario non cambia, rovinati eravamo e rovinati restiamo, l'unica consolazione che è venuto meno il supremo interesse della collettività, trasformatosi in semplice " Improcastinabile interesse della collettività" volete mettere è tutt'altra cosa!) 



Visto altresì il parere favorevole di regolarità tecnica espresso ai sensi del D.Lgs 267/00 dal Dirigente del Settore Tecnico;

A voti unanimi e palesi;
D E L I B E R A

1) la narrativa, anche se qui non espressamente riportata, forma  parte integrante e sostanziale della presente deliberazione;

2) di revocare la delibera di Giunta Comunale n. 149 del 30 ottobre  2012 per i motivi sopra esposti. (n.d.r. VITTORIA !!!) 

3) di dare atto che si ritiene di procedere ugualmente nonostante il parere del Dirigente del Settore Finanziario, per il improcrastinabile interesse della collettività locale, sia per quanto riguarda l’assunzione del mutuo, sia per l’autorizzazione all’ufficio contratti a prevedere nelle lettere invito un pagamento nell’esercizio 2014,(n.d.r ritengo che questa cosa sia in contrasto con la legge) salvo modifiche più favorevoli negli obiettivi di saldo, relativi al patto di stabilità interno, tutto ciò in considerazione del fatto che il cimitero di Bondeno capoluogo attualmente è saturo per cui non è più possibile effettuare tumulazioni in loculi, obbligando i richiedenti ad utilizzare temporaneamente strutture cimiteriali alternative;
4) di approvare il progetto definitivo inerente le opere di ampliamento del cimitero di Bondeno capoluogo  omissis
TOTALE IMPORTO PROGETTO euro 432.120,0
5) di finanziare i lavori come segue:
  • per €. 50.000,00 al cap. 70100/8 “AMPLIAMENTO CIMITERI” IMPE 2012/1924 finanziato con mutuo Cassa DD.PP.;
  • per € 319.712,14 al cap. 70100/9 “AMPLIAMENTO CIMITERI” IMPE 2012/1956 finanziato con proventi alienazioni Fondo Zanluca di cui al preliminare di compravendita del 27 ottobre 2011
  •  per € 32.120,00 con residui di cui al cap. 70100/1 “MANUTENZIONE STRAORDINARIA CIMITERI” IMPE 2010/2747 ( n.d.r peccato ne avrebbero avuto veramente bisogno)
  •  per € 30.287,86 al cap. 70115/1 “PRESTAZIONI PROFESSIONALI PER PROGETTAZIONE IMPIANTI CIMITERIALI” Impe 2012/1957 finanziato con i proventi alienazioni Fondo Zanluca di cui al preliminare di compravendita del 27 ottobre 2011;

omissis

9) di stabilire che all'appalto dei lavori si provvederà mediante procedura a trattativa privata; (n.d.r. Non avevamo dubbi .... )


Bene, cari amici lettori, per oggi possiamo essere orgogliosi di quello che siamo riusciti ad ottenere, e questa notte potremo dormire il sonno del giusto, ma "Domani è un altro giorno" ...



11 commenti:

  1. Sign. Aleotti, mi chiedo: ma il prossimo sindaco come farà a far quadrare i conti di questo indebitato Comune ? Ormai non rimane più niente da vendere, siamo oberati da debiti e mutui, se lei dovesse diventare Sindaco ha pensato a questo ?

    RispondiElimina
  2. Credo di aver già dato (ma anche ricevuto) tanto da questo Comune. Quanto al prossimo sindaco la situazione è veramente "disperata", non solo per il prossimo primo cittadino, ma per tutti noi cittadini di Bondeno. Senza fare troppi sforzi prevedo una situzione simile a quella del comune di Alessandria, dove la prossima amministrazione, che sarà di segno opposto a questa, non potrà frare altro che aumentare al massimo le tasse, ridurre al minimo i servizi e azzerare gli investimenti.

    RispondiElimina
  3. Mi chiedo come sia possibile che il Comune venda il Fondo Zanluca di circa 56 ha senza una procedura di asta pubblica. L'asta è sempre il sistema più trasparente per il pubblico, e offre la garanzia di realizzare il maggior valore possibile dalla vendita. Come possiamo essere sicuri di aver venduto bene?

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Onestamente non ne ho idea, credo anch'io che non sia possibile, ma giovedì 29 novembre il Consiglio Comunale delibererà (salvo imprevisti) la vendita a trattativa privata! I Consiglieri Comunali se ne assumeranno la responsabilità ...

      Elimina
    2. ...credo ci siano stati degli inattesi imprevisti alla vendita della Zanluca. Lassù abbiamo un protettore !!!!

      Elimina
    3. Baroso Bargnante3 dicembre 2012 02:51

      Non allarghiamoci troppo, se è vero che i tre signori assenti hanno fatto mettere ad asta pubblica i 56 ettari con un probabile incremento nelle casse comunali di almeno 400mila€ e magari qualcuno è lo stesso che non ha permesso al sindaco di fare la "cresta" sull'IMU delle categorie produttive lasciando loro in tasca un bel pò di soldini che insieme a quelli di prima sono quasi pari alla cifra che il sindaco eletto nel '09 sarebbe andato a piedi a prendere a Bologna dalla mani del segretario del suo partito, questo invece ha preferito andare altrove con altra compagnia .Quindi non cerchiamo protettori lassù quando a guardarci bene ce ne sono anche tra di noi comuni mortali ! Che ne dice dottor Aleotti ?

      Elimina
    4. Roberta Bagnanso3 dicembre 2012 03:34

      A proposito del Milione di Maroni per la ricostruzione di Bondeno che doveva essere consegnato al nostro (si fa per dire) Sindaco, il quale, dicono,che dando retta al sua vate on.Alessandri ha rifiutato il contatto con Maroni, pretendendo(vanamente) che lo stesso affidasse il corposo assegno al FIDO suo assessore alle nostre finanze Cestari, CHE FINE HANNO FATTO 'STI SOLDI ? E'vero che dopo lo sgarbo del Sindaco dovevano essere gestiti anche dal segretario leghista locale ? Ma non è lo stesso segretario che l'altro FIDO Bergamini ha appena epurato che in italiano corretto si dice poi commissariato ? Sono da mettere in relazione questi fatti o sono casuali ? Faccia un pò di chiarezza dottor Aleotti, lei che di queste cose ne capisce !

      Elimina
    5. Leggo tra le righe che il nostro lettore ( o lettori ) dal nome "strano" si riferiscono alle dimissioni del capogruppo della Lega Nord di Bondeno Lorenzo Berlato, dimissioni date senza troppe polemiche in tempi non sospetti, ma che alla luce di quanto successo dopo, appaiono quanto mai rilevanti nell'equilibrio politico della maggioranza. Credo che ci si riferisca a lui anche in ragione del suo intervento determinante nel "minor aumento" dell'IMU per le aziende di Bondeno. Certo è che la vendita del Fondo Zanluca è una scelta dolorosa per tutti, figuriamoci per i consiglieri comunali che abitano a Burana, un dolore che può influire sulla "salute" dei consiglieri.
      Mi pare di capire che lo strano caso del commissariamento della Lega Nord a Bondeno, sia da collegare al tentativo di "cancellare" la pessima figura fatta dal Sindaco con l'On. Maroni,mal digerita dai militanti di Bondeno e non solo.

      Elimina
  4. Scopro da questo blog che nel nostro Comune succedono più intrighi e colpi di scena che in Beautiful !

    RispondiElimina
  5. Se le cose stanno così e dopo la "bellissima figura" del consiglio comunale della scorsa settimana a quando la sfiducia al sindaco da parte della componenete PD+L che sembra inesistente?

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Mi sa tanto che prima ci sia in partenza per il tragitto di ritorno un treno per Stellata.L'assessore in questione, oltre ad aver contato nulla politico-numericamente per l'elezione di Fabbri sindaco,ha dato delle perle di saggezza uniche come: E' impossibile che l'assessore ai lavori pubblici sappia dove siano e cosa stiano facendo ogni giorno i suoi cantonieri; non è assolutamente importante che (lo stesso assessore) nè capisca molto di lavori stradali, scavi, cantieri, logistica, fornitori ecc..;io prendo soldi dal Comune ? io faccio l'assessore per beneficenza; visto che il consigliere XX ci ha messo i bastoni fra le ruote, adesso YYY la vendo a chi voglio io ! Ho la vaga impressione che se la minoranza, come sembra stia preparando, proporrà una mozione di sfiducia sull'emerito veterano del Consiglio di Bondeno, beh penso che in tal caso saranno anche più dei 3 necessari, i consiglieri di maggioranza lieti di offrirgli gratis il biglietto di ritorno per Stellata. Lei Aleotti che aria sente dal suo studio che è così vicino al Palazzo ?

      Elimina