AUTOGESTIONE

Il blog continua a vivere con i commenti dei lettori .....

martedì 7 ottobre 2014

Puff

Ho atteso fino ad ora, anche a costo di sembrare svogliato o demotivato, ma anche oggi non è stata pubblicata la deliberazione del consiglio comunale relativa alla salvaguardia degli equilibri di bilancio. 
Sono state pubblicate tutte le altre deliberazioni prese nella serata del 30 settembre, tranne questa. 

Ed allora giocherò d'anticipo e vi propongo alcuni estratti della Relazione allegata deliberazione, in modo che vi possiate rendere conto che per il quarto anno consecutivo, la giunta del sindaco Fabbri ha generato un ingente sbilancio (buco di bilancio) che necessita di essere "riequilibrato" ovvero ripianato.


Quanto agli scorsi anni faccio riferimento ai seguenti link apparsi sul blog:

E così lo sbilancio causato dalla giunta in questi primi nove mesi ammonta a 310.119,51 , neppure tanto se si guardano i risultati degli scorsi anni, ma quest'anno va detto che, grazie al terremoto, non sono stati pagate né quota capitale, né quota interessi dei mutui che avrebbero comportato un esborso di oltre 1.000.000, così come è successo lo scorso anno. (vedi prospetto in calce ***)

In questo post non mi limiterò a raccontarvi i numeri, ma pubblicherò la riproduzione fotografica della relazione predisposta dalla dott.ssa Sabrina Cavallini dirigente del settore finanziario del Comune di Bondeno.

Squilibrio di bilancio di competenza al 30.09.2014


Ma di fatto cosa significa squilibrio di bilancio, in estrema sintesi sono stati spesi 310.000 in più di quanto si sarebbe potuto spendere e così per coprire il buco dobbiamo rinunciare ad alcuni investimenti che si era preventivato di fare. 
Cose importanti ed utili che avrebbero avuto un utilizzo pluriennale, ma che invece sono stati sacrificati sull'altare della vanità della giunta.


Ecco a cosa mi riferisco:

Era previsto di spendere 80.000, 00 per il centro polivalente di Ponte Rodoni, invece ne verranno spesi solo 10.000,00 . 70.000,00 euro sono stati Tagliati per coprire le spese correnti in eccesso (vedi sotto)

Stessa fine ha fatto l'ampliamento del cimitero di Ospitale previsto in 150.000 euro ridotti di ben 67.500 euro sull'altare della spesa corrente.

Prima di proseguire vi vorrei fare notare la "notevole" 
"IN capacità"  amministrativa del sindaco Fabbri, della sua giunta e soprattutto del settore tecnico con in testa  la coppia Vincenzi - Magnani.

Mi riferisco al confronto tra le colonne: opere previste - opere impegnate,  cioè "effettivamente" pronte per essere realizzate.... come potete notare il confronto è impietoso. 
A questo proposito vorrei far notare ai lettori, ma soprattutto al segretario federale della Lega Nord  Matteo Salvini,  come Alan Fabbri abbia ricostruito Bondeno dopo il terremoto :



Mi spiego meglio,  il commissario per il terremoto ha finanziato 7.830.000 euro di opere di sistemazione, il nostro sindaco Fabbri ed il suo Staff sono riusciti a spenderne appena 137.000,00 (l'elenco delle opere non realizzate è quello sopra )

Bella capacità amministrativa, complimenti !!!

Credo che Salvini possa darla a bere ai milanesi, ma noi di Bondeno sappiamo bene come stanno le cose, 
il sindaco Fabbri è bravino nelle feste di piazza e negli aperitivi musicali, un po' meno come amministratore della cosa pubblica.

Stessa cosa per le opere finanziate dalla Regione per oltre 2.627.000 euro e realizzate solamente per 300.000.  
E che non ci dicano che mancano i soldi per gli investimenti, manca la capacità di progettare e portare a termine le opere . 
Molto più facile sperperare i soldi pubblici in spese correnti che non necessitano di alcun progetto,  ma semplicemente della volontà discrezionale del politico di turno.

Comunque bando alla ciance e ritorniamo al buco di bilancio 2014, per documentare a quali altre opere dobbiamo rinunciare a causa delle incaute spese :


Tra i tagli spiccano la manutenzione straordinaria scuola materna, il campo polivalente al Bihac e la ristrutturazione di palazzo Mosti .

Concludo questa  questo lunga galleria dei misfatti facendo sommessamente notare come l'indebitamento pro capite sia arrivato a 1.180,00 euro. 



E così si sono "pippati" 310.000 euro di sbilancio oltre ad oltre 1.000.000 che sarebbero stati destinati alle rate mutui, sospese , ma non eliminate, per i comuni terremotati .


(***)










18 commenti:

  1. Veramente osceno per non dire scandaloso : finanziare feste e bagordi con i soldi destinati alla manutenzione di scuole, impianti comunali, sicurezza (telecamere), impianti sportivi e recupero beni storico/artistici. Altrochè a Salvini bisognerebbe mandarlo questo resoconto, ma a tutti i cittadini di Bondeno. Non certo per mera propaganda politica o personale ma per DOVERE CIVICO caro dottor Aleotti. Sarebbe un dovere precipuo dell'opposizione eletta apposta per consigliare e controllare, ma diciamo che per loro il tempo disponibile è quello che è. Il Faro s'impegna a trovare le risorse per la stampa e la divulgazione di questo documento ma il problema più grosso rimane sempre quello: ammesso di trovare la forma o chi glielo spiega singolarmente a tutti i bondenesi, in quanti sarebbero disposti ad aprire gli occhi e le orecchie ? Ma soprattutto in quanti sarebbero in grado di capire che "due più due fa quattro" ? Certo per due bondenesi su tre è molto più godibile festeggiare, suonare, ballare,cantare, bere e mangiare, proprio quello che stavano facendo spensieratamente sul TITANIC prima di andare a sbattere contro .... la dura realtà !

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Concordia di Bondeno8 ottobre 2014 10:04

      Rimanendo in Italia, allora anche noi di Bondeno possiamo dire orgogliosamente di avere il nostro comandante SCHETTINO !?!?!?!

      Elimina
  2. Chi ne sa più di me, potrebbe spiegarmi dove sono finiti i soldi dello stato e della regione?

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Fai un passo alla volta, cerca prima di capire quello che ti trovi davanti al naso che ti costa molto poco verificare cosa abbiano fatto con i tuoi soldi.

      Elimina
    2. I soldi dello stato e della regione sono ancora li, fermi, in attesa che l'amministrazione di Bondeno (tecnica e politica) si attivi per progettare, fare le gare ed appaltare i lavori. Ma come si sa sono molto oberati di lavoro.

      Elimina
    3. Mi pare che se ne possa dedurre che le capacità dei nostri amministratori siano quelle di un comune cittadino (e fin qui è il limite della democrazia), ma l'apparato comunale non dovrebbe avere tutte le competenze necessarie per avviare concludere i progetti già finanziati?

      Elimina
  3. Non capisco perché FAR(lat)O non vada a raccontare le sue certezze alla Procura della Repubblica

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Le mie certezze che qui espongo le possono controllare tutti sui siti pubblici di trasparenza degli enti, o devo mettervi anche tali indirizzi web come qualche volta ho già fatto? Per quanto riguarda invece i miei dubbi da cittadino/contribuente li propongo ai lettori per un sano confronto di idee. Se comunque avessi riscontri "di cose più pesanti" ti rispondo come di solito risponde un mio caro amico : LOCO ET TEMPORE !

      Elimina
    2. In questo paese che gira al contrario (Italia) sprecare le risorse dei contribuenti non è reato perseguibile. Né viene perseguito dai contribuenti/elettori in sede di voto.

      Elimina
    3. Caro Anonimo12:54, ti volevo precisare che molto probabilmente il commento di Anonimo11:48 "filosofeggiava" su passate mie affermazioni, commenti e dubbi e di conseguenza ho risposto a tema. Su quello che affermi posso solo concordare.

      Elimina
    4. informato sui fatti8 ottobre 2014 14:54

      L'episodio riferito da Il Faro è riscontrabile e verificabile visionando il B.U.R. (Bolletini Ufficiale Regionale ) Emilia Romagna del 11 marzo 2009 parte seconda n° 30 pagina 28. (cercando su google crtedo sia reperibile) E' di tutta evidenza che nel periodo aprile - giugno 2009 Alan Fabbri stava svolgendo la sua consulenza a vantaggiuo del gruppo consigliare della Lega Nord emilia romagna, pagato da tutti i cittadini della regione con i soldi del finanziamento pubblico, Tutti noi sappiamo dove era Alan Fabbri in quel periodo. Sicuramente della sua consulenza ci sarà una corposa tracca amministrativa, certo è che noi, che abbiamo partecipato convintamente a quella campagna elettorale, sappiamo come è andata. Soprattutto sappiamo che le spese di quella campagna elettorale sono state suddivise tra gli allora gruppi consigliari (Forza Italia, Alleanza Nazionale, UDC) il buon Fabbri e la Lega Nord dichiarandosi in bolletta (mentendo a questo punto) non hanno partecipato a nessuna spesa. Credo che qualcuno abbia ancora i conti della suddivisione delle spese.

      Elimina
    5. http://bur.regione.emilia-romagna.it/archivio/inserzione?anno=2009&prog_documento=17&num_boll=40

      Elimina
    6. informato sui fatti@, forse non sei del tutto informato però sul fatto che in quella campagna elettorale più di un candidato in lista con la Lega ha messo nelle mani del segretario politico locale(ex compagno di banco del sindaco) contributi spontanei che ammontano ad almeno qualche migliaio di euro.

      Elimina
  4. Posso assicurare che utilizzare contributi del sisma per fare altro é reato. Quindi il faro può tranquillamente illuminate gli Organi competenti.... mettendoci la faccina

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Spiacente Anonimo14:41 ma forse hai confuso persona, perchè io non ho mai commentato sui contributi del sisma, neanche nel primo commento sopra, dove invece mi sono scandalizzato dove sono stati fatti i tagli per riassestare il bilancio festaiolo.

      Elimina
  5. mi chiedo perché alcune opere sono state rifatte velocemente come le palestre e l'ospedale è ancora in stato di abbandono? Recentemente sono andato a fare una visita e vi posso dire che è deprimente. Ma la regione i soldi li ha stanziati davvero o mancano i progetti?

    RispondiElimina
  6. Lorenzo Berlato11 ottobre 2014 14:32

    Sono sinceramente rammaricato e dispiaciuto per la triste ed inaspettata notizia da poco ricevuta, la morte per malattia di Mauro Manfredini capogruppo LN in Regione. Mauro ha sempre avuto un occhio di riguardo per il Movimento di Bondeno e spesso veniva di persona alle varie manifestazioni per incitare e stimolare tutti. Dotato di sincera e tenace passione che lo portava ad infiammare i cuori e ad incarnare le richiste più sentite del popolo tutto. Prima di entrare nel partito si era fatto una più che dignitosa posizione economica e sociale come commerciante, gestendo con i dovuti sacrifici un banco nei vari mercati locali settimanali. Modenese, 72 anni, lo avevo conosciuto ancor più da vicino in quelle occasioni in cui sono andato a Bologna per dargli utili informazioni sull'agricoltura locale e nazionale. Gli ho suggerito come agire sulla Regione affichè la Barilla assumesse un atteggiamento più consono e rispettoso delle regole nei confronti dei nostri produttori di grano duro; l'ho aggiornato sull'estrema utilità per la nostra agricoltura di dichiarare in etichetta la provenienza delle materie prime; abbiamo parlato di OGM ed altro. Al di là di ogni stupida posizione di schieramento, voglio mandare questo mio ultimo caro saluto a Mauro Manfredini, un brav'uomo ed un guerriero, un guerriero vero !

    RispondiElimina
  7. Se Berlusconi ha candidato alla presidenza regionale il nostro sindaco come emblema della ricostruzione, nonostatante tutto quello che ha fatto o meglio, leggendo sopra, nonostante tutto quello che NON ha fatto, il sindaco di Sant'Agostino Toselli allora che è del suo partito ed ha dimostrato sul campo di poter raccogliere a priori l'appoggio ufficiale anche della sinistra, a cosa dovrebbe aspirare ? Minimo a fare il PAPA !!!

    RispondiElimina