AUTOGESTIONE

Il blog continua a vivere con i commenti dei lettori .....

sabato 12 gennaio 2013

I casi della Vita


Lo so che è solo una coincidenza, ma a volte il destino è veramente beffardo.
Come certamente saprete ieri ho pubblicato un post sulla risposta all'interpellanza del consigliere Micai che aveva come oggetto lo stato delle scuole del territorio di Bondeno.
Questo argomento ha suscitato grande interesse in tutti Voi, tanto che ha superato le 400 visualizzazioni e collezionato ben 17 commenti.
Ma la cosa più incredibile è che, proprio ieri mattina, qualche ora dopo la pubblicazione del mio post, sull' Albo Pretorio del Comune di Bondeno è comparsa la deliberazione per l'incarico dei tecnici per le verifiche di vulnerabilità sismica. 
I CASI DELLA VITA 
 La deliberazione era stata presa a fine novembre, però mai pubblicata. Nella risposta all'interpellanza l'assessore Vincenzi era rimasto sul vago, ma dopo i numerosi e puntuali commenti  dei nostri lettori, evidentemente,  l'amministrazione non ha potuto esimersi dal pubblicare la deliberazione che segue.

Vedete cari amici BASTA CHIEDERE 

In effetti la Giunta di Bondeno è un po' come un jukebox, basta selezionare un pezzo e lui (il jukebox) suona ....


DETERMINAZIONE N.636 DEL 29-11-2012



UFFICIO LAVORI PUBBLICI
Responsabile del procedimento: MAGNANI FABRIZIO


Oggetto: PROGRAMMA DELLE VERIFICHE TECNICHE REDATTE AI SENSI DELL' OPCM 3274/2003- IMPEGNO DI SPESA PER AFFIDAMENTO INCARICO PROFESSIONALE PER VERIFICHE TECNICHE RELATIVE AGLI EDIFICI SCOLASTICI


Il Dirigente del Settore Tecnico
Rilevato che l’Ordinanza del Presidente del Consiglio dei Ministri (OPCM) n.3274/2003 prescrive ai sensi dell’art.2 co.3 l’obbligo di effettuare verifiche sismiche relativamente agli edifici di interesse strategico per le finalità di protezione civile e rilevanti in caso di eventuale collasso;
Considerato che:
omissis

- ai sensi dell’art.3 del D.L. n.216/2011 il termine per l’esecuzione delle verifiche tecniche è stato differito al 31/12/2012;
- gli eventi sismici di maggio 2012 rendono urgenti ed imprescindibili le indagini finalizzate a definire i livelli di sicurezza dei fabbricati scolastici;
- nella totalità dei plessi scolastici comunali sono stati eseguiti interventi strutturali di riparazione danni e rafforzamento locale funzionali al ripristino dell’agibilità e dall’incremento del livello di sicurezza degli immobili;
Richiamato che:

- alcuni edifici scolastici del Comune di Bondeno risultano essere già stati oggetto di verifica tecnica (Scuola Elementare Bondeno Capoluogo, Nido e Materna, Scuola Elementare di Scortichino);
- tali edifici, essendo stati oggetto di interventi strutturali significativi, necessitano di un aggiornamento della verifica sismica redatta ante-sisma;

Rilevato che risulta inoltre necessario procedere con la redazione delle verifiche tecniche sui fabbricati non ancora esaminati (Scuola Media, Scuola Materna Lezzine, Scuola Elementare Stellata);

Considerato che nell’ambito di tale procedura, si rende necessario affidare incarico professionale a professionisti esterni per gli adempimenti relativi alla redazione delle verifiche tecniche da effettuare in conformità al DM 14/01/2008;
Rilevato inoltre che, trattandosi di incarico specialistico in materia di progettazione strutturale, esso non trova compatibilità con la dotazione organica e strumentale della struttura, considerata le significative difficoltà in termini di gestione del personale e di carichi di lavoro imprevisti a seguito degli eventi sismici; (n.d.r. ma come difficoltà di personale ??? ma se sono stati assunti due ingegneri un architetto ed un'altro tecnico, la verità è che per certi lavori servono specializzazioni importanti che vanno reperite all'esterno dell'amministrazione. Ed allora perchè assumere tanto personale, che poi ... dovremo continuare a pagare "per sempre" )

Rilevato che, relativamente agli interventi da realizzarsi, le competenze professionali risultano così articolate per soggetti ed importi complessivi:

Dato atto che
omissis
Richiamato che:
omissis
Considerato che:

l'incarico consiste nell' espletamento delle attività professionali finalizzate alle verifiche tecniche dei livelli di sicurezza strutturale, mediante rilievi, definizione e coordinamento della campagna di indagini diagnostiche, modellazioni numeriche ed analisi strutturali, della costruzioni sopra
individuate, da effettuare in conformità alle vigenti norme tecniche statali e regionali 
Atteso che omissis

Ravvisata pertanto la necessità di assumere per il conferimento dell'incarico in oggetto un impegno di spesa così articolato:
omissis

Ritenuto di dover provvedere in merito;
DETERMINA

per tutte le considerazioni espresse in premessa e che si intendono integralmente
riportate di:
1) assumere per il conferimento dell’incarico di espletamento delle attività professionali finalizzate alle verifiche tecniche dei livelli di sicurezza strutturale da eseguirsi presso gli edifici scolastici in oggetto un impegno di spesa così articolato:
- quanto a € 45.302,40 (Iva ed oneri di legge inclusi) relativamente all’incarico di redazione della verifica tecnica su n.5 immobili da affidarsi al gruppo di progettazione Arch. Matteo Casari – Ing. Lorenzo Travagli – Ing. Filippo Bassi da eseguirsi presso l’Asilo Nido, la Scuola Materna di Bondeno, la Scuola Elementare di Bondeno Capoluogo, la Scuola Elementare di Ospitale, la
Scuola Media di Bondeno;
- quanto a € 28.350,81 (Iva ed oneri di legge inclusi) relativamente all’incarico di redazione della verifica tecnica su n.3 immobili da affidarsi allo Studio CR Associati di Ferrara (Ing. Alessio Colombi - Ing. Marco Roversi) per gli interventi da eseguirsi presso la Scuola Materna di Lezzine, la Scuola Elementare di Scortichino, la Scuola Elementare di Stellata;

omissis

Letto e sottoscritto a norma di legge.
Il Dirigente
F.to FABRIZIO MAGNANI

Come si evince,  gli incarichi sono stati affidati "per tempo"  e sicuramente presto l' assessore Vincenzi ed i suoi colleghi di giunta avranno i risultati delle analisi di vulnerabilità sismica delle scuole di Bondeno,  consolidate dopo il terremoto con una ingente spesa che ha superato il milione di euro. 
E, credo sia proprio questo il problema della poca trasparenza. 
Infatti il nostro sindaco ed i suoi assessori sono terrorizzati dall'idea di avere speso oltre un milione di euro su scuole che non sono in grado si superare il test di vulnerabilità sismica. Soldi buttati. 
Se prima di correre ad appaltare lavori d'urgenza, avessero analizzato la situazione delle strutture scolastiche e, confrontandosi con la cittadinanza e le associazioni dei genitori, avessero analizzato il rapporto costi benefici di ciascun intervento, probabilmente  adesso sarebbero meno terrorizzati . 
Ma le cose non sono andate così ed adesso che "siamo sulle spese" tutto è più complicato, con buona pace della trasparenza.








16 commenti:

  1. Ma dott. Aleotti mi scusi, cosa dovevano fare. Fare tutti gli accertamenti e poi i lavori? Quando si sarebbe finito? e nel frattempo i bambini dove andavano a scuola. Buttiamo giu' tutte le scuole e facciamone delle nuove?
    Se la scuola di Bondeno non ha subito che pochi danni, vuol dire che così scarsa non è. Avete visto che quelle di Mirabello, Sant'Agostino e Vigarano hanno subito molti piu' danni. Poi a Bondeno non ci sono i benefattori di Cento che dopo un mese hanno tirato fuori 7 milioni di Euro per fare una nuova scuola.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. È' assolutamente rassicurante la tenuta delle nostre vecchie scuole. Quello che avrei voluto fosse fatto nel mese di giugno e' una corretta e attenta analisi costi benefici . In modo da " riparare" quello che aveva senso riparare ( sia dal punto di vista strutturale, sia da quello sociale), ed " abbandonare" quei plessi,scolastici che per loro struttura o ubicazione non hanno più' senso . Con i denari risparmiati ad esempio a Ospitale, Stellata,Santa Bianca (non è un refuso) e probabilmente anche a Pilastri, si sarebbe potuto proporre un significativo intervento sulle attuali elementari di Bondeno, con implementazione della struttura. Se questo non piace, si sarebbe potuto valutare in concreto nel mese di giugno, quello che la giunta ha previsto velleitariamente ora e cioè due nuove scuole completamente antisismiche, potendo contare sulla dotazione finanziaria iniziale dei denari non spesi sulle vecchie scuole di campagna oramai superate dai tempi

      Elimina
    2. La strategia scolastica da Te descritta risulta teoricamente possibile, vedasi art 11 comma 3) del decreto legge 174/2012 convertito con legge 213/2012. Tale opportunità però è datata 10/10/2012, di fatto quindi, successiva alla conclusione dei lavori su tutte le scuole.
      http://www.regione.emilia-romagna.it/terremoto/gli-atti-per-la-ricostruzione/provvedimenti-nazionali

      Elimina
    3. Dott. Aleotti condivido le sue idee circa l'inutilità delle scuole frazionali. Ma cona ne pensano i bondenesi, e non certo gli extracomunitari, che hanno scelto di portare i loro figli, già da vari anni ad Ospitale, creando una scuola di elite. Questa scuola, per il numero dei bambini del bacino di utenza della frazione doveva essere chiusa già da vari anni, così come le altre, dove ancora ci sono le multiclassi; una cosa che accadeva nei paesini di montagna 60 anni orsono. Anche la MICAI aveva nel suo programma la NON chiusura delle scuole frazionali.

      Elimina
    4. Anonimo delle 11.33 mi sembra che hai volutamente omesso qualche informazione esenziale.Il decreto legge parla di scuole classificate con schede aedes E (non riparabili per l'anno scolastico 2012/2013).Vedasi ordinanza nr.5 del 05.07.2012 del Commissario Vasco ERRANI dove vi è scritto che le scuole con predetta classifica ,vista la gravità dei danni, devono essere riparate per l'anno scolastico 2013/2014 dando la possibilità ai Comuni di fare gli accertamenti dovuti e poi fare le riparazioni mirate e nel frattempo affittare i moduli scolastici (questo è buon senso).Leggendo i giornali, mi sembra di ricordare che a Bondeno c'era una scuola con le suddette caratteristiche ma poi la classifica è cambiata (mistero).Il tempo c'era bastava solo fare le scelte giuste nel momento giusto (i Comuni limitrofi insegnano).Ora per l'Amministrazine di Comunale di Bondeno diventa oltremodo complicato difendere scelte sbagliate dalla nascita.Questi signori quando sentono la parola vulnerabilità gli va la pressione a 240 e la paura fa 90.(numeri buoni per il lotto)

      Elimina
    5. perdona ma la mia era solo una lettura asettica della norma. Non c'é omissione in un argomento se non si parla anche di anche di aspetti che nulla hanno a che fare. Mi vuoi spiegare la relazione tra un'ordinanza del mese di luglio con un decreto emanato ad ottobre? Anzi non farlo, personalmente la chiudo qua, la strumentalizzazione politica non mi interessa.

      Elimina
    6. Non accusare me di stumentalizzazione politica quando tu per primo dai notizie prive di punti fondamentali con il solo scopo di difendere decisioni politiche(vecchia storia del bue che dal cornuto all'asino).Se vuoi risposte basta legere l'ordinanza che ti ho segnalato nel precedente commento, ti sarà utile per vedere le cose nel suo insieme.

      Elimina
  2. Buon giorno Dr. Aleotti.
    Non voglio entrare nel merito dell’argomentazione trattata nel suo precedente post e qua riproposta; ne avrei troppe da dire.
    Voglio entrare nel merito invece, dell’argomento TRASPARENZA.
    Sappia la nostra Amministrazione che il D.L. 22.6.2012 n. 83,(attuativo a decorrere dal 12 Agosto 1012)al titolo II “Misure urgenti per l’agenda digitale e la trasparenza della pubblica amministrazione” art. 18 comma 1, IMPONE che “ La concessione delle sovvenzioni, contributi ,sussidi, e L’ATTRIBUZIONE DEI CORRISPETTIVI E COMPENSI A PERSONE, PROFESSIONISTI….SONO SOGGETTI ALLA PUBBLICITA' SULLA RETE INTERNET…” In questi casi, nel sito internet dell’Ente obbligato sono indicati:
    a) il nome dell’impresa o altro soggetto beneficiario ed i suoi dati fiscali;
    b) l’importo;
    c) la norma e il titolo a base dell’attribuzione ;
    d) l’ufficio e il funzionario o dirigente responsabile del relativo procedimento;
    e) la MODALITA' SEGUITA PER L’INDIVIDUAZIONE del beneficiario;
    f) il link al progetto selezionato, al curriculum del soggetto individuato, nonché al contratto e capitolato della prestazione, fornitura o servizio”.
    Queste informazioni devono essere riportate con link ben visibile nella homepage del sito, nell'ambito dei dati della sezione “Trasparenza, valutazione e merito”.
    A decorrere dal 2 gennaio 2013, la pubblicazione di quanto sopra, costituisce condizione LEGALE di efficacia del titolo legittimante delle concessioni di importo superiore a 1.000,00 euro nel corso dell’anno solare.

    ATTENDIAMO FIDUCIOSI e, come dice Lei, “BASTA CHIEDERE” (sperando che il disco non sia rotto).
    Ah! dimenticavo: tutto questo senza nuovi o maggiori oneri per la pubblica finanza!!!!!!!!!!!!!
    Cosa dice??? ce la possiamo fare??????
    A presto.

    RispondiElimina
  3. ILACQUA Giuseppe12 gennaio 2013 11:25

    Sig. Aleotti mi sembra che anche questa volta abbia centrato l'obbiettivo, due cose non mi sono chiare, ma è normale che la verifica della vulnerabilità venga commissionata agli stessi studi che hanno progettato i lavori di rafforzamento delle scuole? Ormai dalla determina sono passati un mese e 10 giorni come mai non si sa ancora nulla? Cordiali saluti e colgo l'occasione per l'ottima informazione che sta fornendo ai genitori e a tutta la comunità.

    RispondiElimina
  4. Questa cosa mi sembra strana anche a me.Sulla determinazione c'è scritto che sono stati interpellati alcuni proffessionisti per esguire quel tipo di accertamento, ma è mai possibile che gli unici che hanno confermato la propria disponibilità siano gli stessi che hanno progettato i lavori? Si vede che agli altri professionisti gli facevano schifo 40 mila euro.E poi dicono che c'è la crisi.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. E' proprio per questa ragione che ho scritto il commento precedente!(anonimo 12 gennaio 10:58). Dalla determinazione sopra richiamata il Dr. Aleotti ha omesso uno stralcio dell'atto che di seguito riporto io:
      " Considerato che,stante l’urgenza e l’indifferibilità delle indagini da eseguirsi,sono
      stati interpellati alcuni professionisti esterni,i quali hanno confermato la propria
      disponibilità ad accettare l'incarico in argomento presentando formali preventivi
      depositati agli atti dell’Ufficio Tecnico";

      DOMANDA:Con quale criterio sono stati interpellati i professionisti???????? Sul sito del Comune non trovo traccia. Può darsi che io non sia abile nella ricerca...(Facile!!).
      Saluti.

      Elimina
  5. Della serie Huston abbiamo un problema!
    Leggendo la determinazione firmata dal dirigente Magnani noto che gli incarichi per gli accertamenti sulla vulnerabilità sono stati commissionati con assegnazione diretta in base al D.Lgs. 163/06 art.125 comma 11 che dice:
    Per servizi o forniture di importo pari o superiore a ventimila euro e fino alle soglie di cui al comma 9, l'affidamento mediante cottimo fiduciario avviene nel rispetto dei principi di trasparenza, rotazione, parità di trattamento, previa consultazione di almeno cinque operatori economici, se sussistono in tale numero soggetti idonei, individuati sulla base di indagini di mercato ovvero tramite elenchi di operatori economici predisposti dalla stazione appaltante. Per servizi o forniture inferiori a ventimila euro, e' consentito l'affidamento diretto da parte del responsabile del procedimento.
    SE IL COMMA GIUSTO FOSSE QUESTO MI PIACEREBBE SAPERE:
    I lavori sono stati fatti con assegnazione diretta o con procedura di cottimo fiduciario? (il comma parla solo di cottimo fiduciario per la somma indicata sulla determinazione)
    L’indagine di mercato è stata fatta?
    Chi sono i 5 operatori economici consultati?
    Perché è stato enunciato questo comma che da solo la possibilità di assegnazione diretta solo in caso di lavori con importo inferiore di ventimila euro?
    MA SECONDO ME CHI HA REDATTO IL DOCUMENTO HA SBAGLIATO COMMA (la migliore delle ipotesi). QUELLO ESATTO PER L’ASSEGNAZIONE DIRETTA SAREBBE STATO IL COMMA 8 CHE DICE:
    Per lavori di importo pari superiore a 40.000 euro e fino a 200.000 euro, l'affidamento mediante cottimo fiduciario avviene nel rispetto dei principi di trasparenza, rotazione, parità di trattamento, previa consultazione di almeno cinque operatori economici, se sussistono in tale numero soggetti idonei, individuati sulla base di indagini di mercato ovvero tramite elenchi di operatori economici predisposti dalla stazione appaltante. Per lavori di importo inferiore a quarantamila euro e' consentito l'affidamento diretto da parte del responsabile del procedimento.
    ORA MI CHIEDO:
    Ma se l’assegnazione diretta e consentita per lavori inferiori a 40 mila euro perché è stato usato questo metodo se la somma sulla determina è di 58529,25 euro (iva esclusa)?
    ULTIMA CURIOSITA’.
    Nella determinazione vi è scritto che i tecnici prescelti (testuali parole) hanno già espletato pel il Comune di Bondeno alcuni incarichi tecnici.
    MA COME E POSSIBILE!!!
    Le vigenti leggi danno la possibilità alle Amministrazioni Pubbliche di dare allo stesso tecnico esterno solo due incarichi annuali. Qui siamo ben oltre!
    HUSTON SI SALVI CHI PUO!!!!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. A però vista la situazione credo sperare nella trasparenza e l'obbiettività sia una utopia.

      Elimina
  6. Ma se non venivano aggiustate le scuole dove mettevamo i nostri bimbi? nei container? Per un anno? E non pensa che cmq il patrimonio del comune e' stato reso sicuro al di la' della destinazione d'uso dell'immobile? Gli est edifici scolastici temporanei sono stati finanziati solo per i plessi con scheda aedes E , veda Pilastri. I plessi giudicati da scheda aedes A, B, C, D invece no, ma solo con interventidi messa in sicurezza e recupero dei danni. L' amministrazione, e io lo so perché sono un genitore, ha speso anche soldi in piu per le materne che erano A e anche per gli altri plessi. E poi il progetto, lo tenga presente bene in mente ,delle scuole antisismiche realizza la materna parrochiale di Scortichino, la elementare di Scortichino ele elementari di Bondeno. I soldi che lei cita dei fondi commissariali hanno messo in sicurezza tutte le scuole, dalle materne alle medie.capisce che sta facendo solo polemica sul terremoto solo perche' secondo lei e' giusto farla. All'inizio seguivo questo blog poi sinceramente e' caduto troppo nel politico , nel personale e nel patetico me lo conceda. Credo che strumentalizzare il terremoto sia come strumentalizzare i morti sulle strade, credo che questa amministrazione si sia mossa bene e pensi che non ho neanche votato il Sindaco attuale...

    RispondiElimina
    Risposte
    1. In questo commento ho letto talmente tante in'esattezze e banalità scritte con faziosità che mi compiaccio che il suo compilatore non legga più questo Blog.

      Elimina
    2. Caro genitore ho preso buona nota delle sue osservazioni e rimando al mittente le accuse di strumentalizzazione del terremoto. Quanto al progetto delle scuole antisismiche vorrei avere le sue certezze .... Sono comunque convinto che continuerà a leggere questo blog se non altro per poter "liberamente" criticare quello che legge, e non è cosa da poco.

      Elimina