AUTOGESTIONE

Il blog continua a vivere con i commenti dei lettori .....

sabato 22 dicembre 2012

Democrazia diretta, non sprechiamola

L' assessore ai Lavori pubblici Marco Vincenzi , responsabile della struttura competente ha curato  la predisposizione della proposta del programma triennale e dell'elenco annuale delle opere da realizzarsi nel Comune di Bondeno 2013 - 2015.
Formato lo schema del programma triennale e dell'elenco annuale dei lavori pubblici.
Il programma adottato dalla Giunta, quindi, deve essere pubblicizzato secondo le modalità indicate dall'art. 14, comma 2, legge n. 109/1994 e s.m.i. e dall'art. 10 del D.M. 21.6.2000; 
durante la fase di pubblicizzazione dello schema di programma, si provvede alla raccolta ed all'esame delle eventuali osservazioni da parte dei cittadini singoli , o petizioni di cittadini.
Una volta formato il programma anche sulla base della valutazione delle osservazioni raccolte, il Consiglio Comunale provvede alla relativa approvazione unitamente al bilancio preventivo di cui il programma triennale e l'elenco annuale costituiscono parte integrante.

Per questo, i cittadini  dopo aver consultato il piano del Comune,  anche in rapporto alla propria residenza abitativa, possono   in forma  singoli che  in forma di petizione,  procedere alla stesura di un documento, contenente le osservazioni al piano triennale delle Opere Pubbliche 2012 – 2015 ed elenco annuale 2012”, osservazioni che devono essere protocollate all'URP del Comune entro 60 giorni dalla pubblicazione. Le osservazioni   che verranno  sottoposte  all’esame ed alla votazione del Consiglio Comunale, se approvate saranno parte integrante e sostanziale del programma .
Di seguito riporto la riproduzione fotografica del piano triennale che comunque potete visionare in originale  al seguente link http://sac2.halleysac.it/c038003/mc/mc e mi raccomando esercitate il Vostro diritto dovere di proporre osservazioni, questo è uno dei pochissimi casi di democrazia diretta che il nostro ordinamento riserva ai cittadini.




















13 commenti:

  1. Davide e Arnaldo,ma che bravi a far chiacchiere e a dire questo è sbagliato, quell'atto ha vizi di forma; per la sanità bisogna fare cosi’ e colà……… Ma Arnaldo e Davide siete stati al governo del Comune per 2 mandati, 2 lustri, 10 (dieci) anni, non è poco. Con ruoli tutt’altro che secondari,Sindaco e Vice. Avete avuto modo di dimostrare il vostro valore di amministratori, siete stati al volante della macchina…………. ma non mi pare che, nel vostro periodo di governo, il declino di Bondeno sia diminuito, non mi pare che i cittadini vi rimpiangano, no, non mi pare.
    A proposito, non sono un elettore di centrodestra e non ho mai votato, nè mai voterò lega. Però non sopporto chi quotidianamente,sospetto con un fine diverso da quello del bene comune, attacca sindaco e giunta che saranno anche scarsi, ma credo e spero facciano del loro meglio per amministrare questo nostro povero paese.
    Quando li avete proposti e forse votati sapevate che erano scarsi.Io non li ho nè proposti nè tantomeno votati.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Caro Papo Anonimo, non so se la Tua insofferenza per il mio quotidiano lavoro sia dovuto ai miei supposti fini reconditi, oppure ai contenuti dei miei interventi. Certo il presunto impegno dei nostri amministratori non giustifica la "scarsezza" dei loro risultati. Quanto a me, ho avuto il grande privilegio di poter amministrare il mio comune per dieci anni e ne vado orgoglioso. Quanto ai risultati lascio a Te ed ai miei concittadini il giudizio.

      Elimina
    2. Caro Arnaldo, credevo che il tuo lavoro fosse quello del commercialista e non del bloggher "persecutore di giunta".Però non rispondi al QUESITO del post precedente; cioè il ruolo(politico) e la responsabilità (politica) che Davide e Arnaldo hanno avuto nella scelta di questo Sindaco (assessore nella vostra giunta e quindi in "continuità" con voi). Relativamente all'orgoglio dell'amministratore decennale, sono convinto che anche Nerone dopo aver bruciato Roma ne fosse orgolioso e, nel loro intimo, anche gli attuali scarsi amministratori di bondeno sono orgogloiosi del loro lavoro.

      Elimina
    3. Credo che il segreto per una vita serena sia in una frase che ho sentito qualche tempo fa, ma di cui non ricordo l'autore, era comunque un saggio. La frase diceva più o meno così (...) prendi il lavoro come un hobby e l'hobby come un lavoro (...) Io sto cercando di seguire questo insegnamento ! Hai ragione ho sorvolato sul tuo quesito per una sorta di pudore, però forse è venuto il momento di raccontare un aneddoto, che comunque circola dal 2009 nei "peggiori bar di caracas"... Siamo a fine 2008, dopo una riunione del PDL comunale di Bondeno, Luca Pancaldi fu designato come plenipotenziario del partito, candidato sindaco in pectore e delegato a trattare con gli alleati per formare la coalizione. Davide, Arnaldo e Luca dopo un primo giro di orizzonte hanno pensato che la candidatura di Luca non sarebbe stata in grado di catalizzare l'intero centro destra. Luca nonostante le forti pressioni dal PDL provinciale ha quindi accettato di fare un passo indietro, con l'approvazione di Davide e Arnaldo, che lo vedevano come candidato poco agressivo per vincere l'elezioni. Così in una riunione a casa dei genitori di Alan Fabbri a Burana, sono presenti in quattro, Davide, Arnaldo, Luca e Alan viene decisa la candidatura di Alan Fabbri, grazie al generoso sacrificio di Luca Pancaldi. I vertici provinciali e regionali del PDL hanno dovuto fare buon viso a cattivo gioco... di cui ha fatto le spese Davide Verri (ma questa è un'altra storia). E così come ipotizzato e pianificato Alan Fabbri è riuscito dove (probabilmente) Luca Pancaldi non sarebbe riuscito. E quindi Alan ha battuto Patrizia Micai ed è diventato sindaco e Luca il suo Vice sindaco. Questi sono i fatti, certo se mi chiedete se sono soddisfatto del risultato, la mia risposta è : non so...! Sono praticamente certo che Luca non sarebbe riuscito a vincere, ma sono altrettanto certo che sarebbe stato un sindaco migliore di Alan Fabbri.
      Per quanto riguarda il resto lascio a Voi cittadini di Bondeno giudicare quello che Davide e la sua squadra hanno realizzato e quello che invece non hanno realizzato, non sarebbe elegante da parte mia prendere parte.

      Elimina
    4. Ti ringrazio anche a nome di chi ti segue per l'onestà intellettuale. E anche perchè, a differenza di quel che succedeva nel centrosinistra, la scelta del sindaco attuale è stata fatta localmente. Continuerò a leggerti.

      Elimina
  2. Con il senno di poi senz'altro Pancaldi sarebbe stato un buon sindaco, non è un buon raccoglietori di voti perchè bisogna conoscerlo in quanto molto schivo per natura, solo che l'attuale sindaco che avete proposto si presenta come quello che è e definirlo un primitivo è il minimo, ma questo sarebbe niente uno può avere i metodi rozzi ma essere dotato di quell'equilibrio necessario per ricoprire cariche istituzionali, purtroppo questo pensa solo, almeno questo è che pare con le sue azioni, ad usare il Comune di Bondeno come un trampolino di lancio per campare di politica e non di lavoro, perchè lavorare è sacrificio e fatica; se ha un fiuto politico uguale al fiuto di come si è scelto i collaboratori, assessori e dirigenti, è meglio che pensi di andare a zappare perchè di altro non è capace di fare.
    Esso rappresenta il migliore di questa giunta, figuriamo gli altri!!

    RispondiElimina
  3. Caro Arnaldo, la versione che hai raccontato a modo di favoletta mi sembra una gran caduta di stile che, oltre non rendere giustizia a tutti i moschettieri che hai citato, francamente non mi sarei da te aspettato. Il fatto che spesso i commenti di questo blog siano di discutibile livello politico, non implica che tu debba necessariamente adeguarti.

    RispondiElimina
  4. Memoria Storica23 dicembre 2012 18:29

    Arnaldo essendo persona corretta ed educata, con il milione di difetti che può avere, come chiunque del resto, non accetterà mai di gloriarsi o auto giudicarsi per quello che ha fatto nel ruolo istituzionale. Condividendo e apprezzado ciò, mi sento di dare solo due pareri personali sull'assessore Aleotti e la sua Giunta. Premesso il merito storico di aver abbattuto il 50ennale muro di potere social-comunista a Bondeno e dopo aver segnalato il valore e la competenza in quella squadra dell'ing.Scapoli, penso che il merito più grande sia stato quello di aver arrestato il declino demografico del nostro Comune. Nei 50 anni precedenti eravamo passati da 28.000 a 15.000 abitanti e con la giunta Verri/Aleotti/Scapoli si è arrestata l'emorragia. Una cosa fatta tra le varie: aver dato una piscina ai bondenesi senza spendere un soldo e dopo che nei vent'anni precedenti le giunte rosse l'avevano solo promessa.Venendo all'attuale Sindaco, al quale Arnaldo ha dato appoggio e per un pò anche sostegno diretto, c'è da segnalare che nè lui nè tutti gli altri che a diverso titolo hanno sotenuto o cercano di sostenere questo Sindaco e la sua Giunta, non potevano prevedere che : tutti gli assessori saranno a tempo pieno, invece...affronto la campagna elettorale a tasche vuote, invece...,non prometto opere faraoniche, invece(mega polo antisismico)...,mi gioco la reputazione sull'innocenza di Bossi e figli, invece..., mi tengo la delega della sanità per seguirla assiduamente, invece per 3 anni...,continua......e continuerà finchè al "nostro" Sindaco rimarranno solo i 4/5 yes-men/women che tenacemente cotinueranno a fargli da scendiletto. Quindi Aleotti e tutti gli altri a mio avviso non sarebbero proprio da "fucilare" !!!

    RispondiElimina
  5. Sig. Aleotti ho molto apprezzato la sua sincerità,parola sconosciuta agli attuali Amministratori Comunali.Visti i risultati purtroppo la decisione presa 3 anni fa non è stata felice ma nulla e irreparabile basterebbe che il Sign. Pancaldi convinca i suoi consiglieri a non alzare la mano in consiglio comunale e il gioco è fatto. Ho come l'impressione che la maggior parte della gente di Bondeno lo ringrazierebbe e magari in un futuro votarlo compreso il sottoscritto.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Se ben ricordo il risultato delle elezioni, in realtà Pancaldi è stato l'unico consigliere eletto di Forza Italia

      Elimina
  6. Per anonimo delle 18:15. Le "cadute di stile" si hanno quando la politica non fà emergere la verità e quando le soluzioni ai problemi di comunità vengono prese in stanze, un tempo fumose, da poche e impreparate persone. Se la politica fosse più trasparente e meno di parte più accessibile agli individui, meno strategica e più limpida tutti ne avremmo giovamento.

    RispondiElimina
  7. Grande Alan...purtroppo il potere logora chi nn ce l' ha...piu' ....il sindaco si e' trovat a fronteggiare eventi che le passate amministrazioni nn sanno neanche cosa siano dalla crisi economica al terremoto...dal patto di stabilita ai tagli del governo. Aleotti coi soldi son buoni tutti.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Cittadino Attento24 dicembre 2012 17:42

      @Anonimo16:26 Anche a sistemare il bilancio del Comune vendendo i "gioielli di famiglia" come l'azienda agricola Zanluca ....

      Elimina