AUTOGESTIONE

Il blog continua a vivere con i commenti dei lettori .....

venerdì 8 marzo 2013

Il contachilometri


Il sito ufficiale del Comune di Bondeno si rivela sempre un miniera di notizie per noi cittadini.Oggi ho trovato un "chiarissimo" prospetto che riepiloga i compensi ed i rimborsi spese erogati nel 2012 al sindaco, agli assessori ed ai consiglieri comunali.


 Negli ultimi mesi questo genere di dati hanno suscitato la particolare e morbosa attenzione dei cittadini e degli organi di stampa. 
Dopo l'attenzione è venuta l'indignazione popolare che ha portato alle dimissioni di un paio di consigli regionali ed all'apertura di numerose inchieste giudiziarie.
 Non so se  l'ondata di indignazione popolare, sia tra le cause del trionfo dell' Antipolitica sancito nelle recenti elezioni politiche, nel dubbio ho deciso di dare il mio modesto contributo analizzando i dati degli amministratori di Bondeno.


Questa è la fotografia della tabella originale pubblicata sul sito del comune.
http://www.comune.bondeno.fe.it/files/SPESE-AMMINISTRATORI-2012.pdf
Come potete vedere dalla colonna relativa  l'indennità di carica è riservata "solamente" al sindaco, agli assessori ed al presidente del Consiglio comunale. 
Potete notare che l'indennità del sindaco è di €. 34.470,36, non male direi . 
Il vicesindaco Pancaldi ha percepito invece €. 18.958,80, mentre gli altri assessori "a tempo pieno" ed il presidente Coletti hanno percepito €. 15.511,68 ciascuno. 
Discorso a parte va fatto per gli assessori "part time" Cestari e Vincenzi che, essendo lavoratori dipendenti, hanno appunto optato per il part time e quindi hanno avuto diritto ad una indennità "dimezzata"  di €. 7.755,84 ciascuno.

I consiglieri comunali non hanno diritto ad indennità, ma a gettoni di presenza. I più diligenti, quelli sempre presenti, hanno ricevuto nel 2012 €. 246,96 ciascuno, gli altri un po' meno.

Le altre due colonne invece riguardano i rimborsi chilometrici che sono stati liquidati a consiglieri comunali ed assessori per "ragioni di servizio".
Voglio soffermarmi proprio su questi rimborsi spese.
Iniziamo con i consiglieri comunali, che hanno diritto al rimborso chilometrico per il percorso che va da casa loro al palazzo comunale, per ciascuna seduta del consiglio comunale.  
Tra tutti i consiglieri solo due consiglieri  del P.D.L. si sono avvalsi di questi rimborsi, Sergio Bonifazzi €. 70,67 e Raul Marega €. 88,40 . 
Poichè credo, non ne sono sicurissimo, che ai consiglieri ed agli assessori venga riconosciuto un rimborso al chilometro pari ad 1/5 del costo della benzina, ed ipotizzando un prezzo medio di €. 1,70 si avrà un rimborso di €. 0,34 al chilometro. 
E quindi il consigliere Bonifazzi si è fatto rimborsare circa 208 chilometri, mentre il consigliere Marega 260 chilometri.

Andando avanti abbiamo il presidente del consiglio Cristina Coletti che ha avuto un rimborso spese di €. 398,15 pari a 484 chilometri tra dentro e fuori il comune.
Al vicesindaco Luca Pancaldi  sono stati liquidati €. 164,17 per 483 chilometri fuori comune.
All'assessore Simone Saletti tra dentro e fuori comune sono stati liquidati €. 1.177,23 pari a 3.463 chilometri
All'assesore Francesca Aria Poltronieri  sono stati rimborsati €. 1.662,82 pari a 4.891 chilometri.
Ma le vere star dei rimborsi chilometrici sono l'assessore Marco Vincenzi ed il sindaco Alan Fabbri.
L'assesore Vincenzi per parte sua si è fatto rimborsare per ragioni di servizio €. 4.593,33 per un totale di 13.510 chilometri percorsi in servizio, non male per un assessore part time.
Il sindaco Fabbri ha ottenuto un rimborso di €. 5.218,41 per un totale di 15.348 chilometri. 
  Se consideriamo che questi rimborsi spettano per i chilometri percorsi con l'auto propria e che la giunta ha in dotazione anche un'autovettura di servizio, si può tranquillamente affermare che abbiamo degli amministratori 
ON THE ROAD.




N.B. i dati della tabella sono dati ufficiali del comune di Bondeno, quanto agli altri  dati sopra riportati gli importi in euro sono dati ufficiali, mentre i chilometri  sono dati che ho derivato sulla base dell'ipotesi sopra riportate. Chiunque tra gli amministratori o i dirigenti del comune di Bondeno dovesse avere dei dati più precisi o comunque più "ufficiali" è pregato di inviarli, saranno immediatamente pubblicati.


26 commenti:

  1. spesso dalle piccole cose si capiscono quelle grandi, dalle cose manifeste si arguiscono quelle nascoste
    ESOPO

    RispondiElimina
    Risposte
    1. mo quant'or fai in cumun vincenzi e la poltroniera che is fà dar più soldi lor che tuti con tuti chi chilometri che i dis ad far? mo ghè qualdun che a controla se i và propria a lavurar invezi che a faras la lampada o fa far na rizeta?

      Elimina
  2. Questo commento è stato eliminato da un amministratore del blog.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Questo commento è stato eliminato da un amministratore del blog.

      Elimina
    2. Questo commento è stato eliminato da un amministratore del blog.

      Elimina
    3. Grazie par i cumpliment, a'min'dispias sol che al nostar sindic al sia "ad pel sutila" ! O gal la coa ad paia ?

      Elimina
    4. I temp i cambia !8 marzo 2013 14:03

      Eh da quand l'è rastà a piè col sò ANGELO custode ............

      Elimina
  3. la Maria di patata8 marzo 2013 09:33

    Questo commento è stato eliminato da un amministratore del blog.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. VIVISSIMI COMPLIMENTI PER L' ARGUZIA !!!!!!!!!!

      Elimina
    2. Questo commento è stato eliminato da un amministratore del blog.

      Elimina
  4. Per me hanno messo in conto anche i chilometri fatti in retromarcia!!!!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Maria di patata8 marzo 2013 09:44

      o idea che at gav rason!

      Elimina
    2. Questo commento è stato eliminato da un amministratore del blog.

      Elimina
  5. Grillo padano8 marzo 2013 10:11

    Questo commento è stato eliminato da un amministratore del blog.

    RispondiElimina
  6. MA E' STATO ABOLITO?
    « Tutti hanno diritto di manifestare liberamente il proprio pensiero con la parola, lo scritto e ogni altro mezzo di diffusione.
    La stampa non può essere soggetta ad autorizzazioni o censure.

    Si può procedere a sequestro soltanto per atto motivato dell'autorità giudiziaria nel caso di delitti, per i quali la legge sulla stampa espressamente lo autorizzi, o nel caso di violazione delle norme che la legge stessa prescriva per l'indicazione dei responsabili.

    In tali casi, quando vi sia assoluta urgenza e non sia possibile il tempestivo intervento dell'autorità giudiziaria, il sequestro della stampa periodica può essere eseguito da ufficiali di polizia giudiziaria, che devono immediatamente, e non mai oltre ventiquattro ore, fare denunzia all'autorità giudiziaria. Se questa non lo convalida nelle ventiquattro ore successive, il sequestro s'intende revocato e privo di ogni effetto.

    La legge può stabilire, con norme di carattere generale, che siano resi noti i mezzi di finanziamento della stampa periodica.

    Sono vietate le pubblicazioni a stampa, gli spettacoli e tutte le altre manifestazioni contrarie al buon costume. La legge stabilisce provvedimenti adeguati a prevenire e a reprimere le violazioni. »

    (Costituzione della Repubblica Italiana, Articolo 21)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. La libertà è una cosa seria, anche la libertà di stampa. Proprio per questo bisogna bramarla , rispettarla e non abusarla. La mia libertà finisce dove inzia la Tua . Proprio per questo, per la garnde importanza che riconosco alla libertà di ciascun individuo, ho ritenuto giusto eliminare alcuni commenti, certamente goliardici, ma che sono andati molto sopra le righe .

      Elimina
    2. Dottor Aleotti sottoscrivo al 100 % il suo pensiero sulla libertà, ma non capisco cosa c'entri censurare delle notizie che sono già ampiamente apparse sui giornali, tipo quella che il nostro sindaco è uno dei 4 consiglieri provinciali che non ha concesso di rendere pubblici i suoi redditi, o il fatto che il nostro sindaco esponga in tournè il bilancio dell'Amministrazione per motivi, dice lui, di trasparenza, o che lo stesso sindaco sia in testa alla grande, nella classifica della Nuova Ferrara per diventare il Personaggio dell'Anno 2012 ? O che, oltre ai compensi che riceve a vario titolo dal Comune di Bondeno, bisogna sommare anche ciò che riceve come Consigliere Provinciale ? Cosa ci sia da censurare di ciò, non lo capisco proprio, anzi il signor Sindaco dovrebbe essere contento di avere l'opportunità di usare il suo Blog per fare chiarezza, in nome della sua tanto evocata trasparenza e spiegare il perchè non vuole comunicare i suoi redditi, così come la legge gli richiede in quanto fruitore di denaro pubblico(di tutti noi) e proprio lui che è Primo Cittadino non dovrebbe pensarci un attimo a rispettare le leggi dello Stato che lui rappresenta. Mi scusi ma tanto mi sentivo di dire.

      Elimina
  7. In relazione ai commeni eliminati da questo post, ricordo a tutti i lettori il "disclaimer" del blog, ed in particolare l'ultimo paragrafo " - Questo blog non è responsabile dei contenuti inseriti da parte degli utenti dello stesso nella sezione "commenti"
    - Chiunque ritenga che le immagini od i contenuti di questo Blog violino i diritti di proprietà intellettuale di qualsivoglia soggetto è pregato di scrivere a 15.arnaldo@gmail.com
    Tali contenuti verranno prontamente rimossi" .

    RispondiElimina
  8. "chi la zira la guadagna" potremmo metterlo nei cartelli bilingue sotto ai nomi delle frazioni...

    RispondiElimina
  9. Allora mettiamola così. O che bella giornata è oggi! Ma questa spesa è sempre più cara! Ma con la camicia è meglio la giacca o il maglione? Che brutta la pioggia è meglio il sole! Mi piacerebbe andare in Sardegna in vacanza! Se sono questi i commenti che lei preferisce Sig. Aleotti faccia a meno di tenere un Blog e apra un forum delle banalità! Mi sembra che lei faccia come quelle persone che lanciano la pietra e poi nascondono la mano!!!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. @ Anonimo. Ho letto i commenti prima che venissero eliminati e concordo con la decisione di eliminarli: erano vere e proprie offese, mentre mi pare di capire che l'articolo del blog non voglia offendere nessuno, ma voglia solo e come al solito, fare chiarezza e farci conoscere informazioni che noi, comuni cittadini, difficilmente riusciremmo ad estrappolare dai dati disponibili sull'Albo Pretorio...

      Elimina
    2. Io non sarei così severo col dott. Aleotti, perchè quando si parla di ledere la dignità altrui, è sempre meglio andare sul sicuro. Teniamo presente che Aleotti svolge un'attività professionale ed ha bisogno di salvaguardare il proprio patrimonio di clienti da strane interferenze. In fondo siamo a casa sua ed è giusto rispettare le sue decisioni. Certo forse stavolta ha fatto un pò troppi tagli, ma bisogna vedere anche le possibili pressioni che può aver ricevuto. Io gli suggerisco di non aver troppa paura se si dicono cose che lui sà essere vere o già pubblicate. Per il resto ritengo che alla fine uno raccoglie in base alla semina che ha fatto e fortunatamente degli allocchi ce ne sono sempre meno, anche se i lecca lecca e i ruffiani sono duri a morire ! Complimenti e un pò di coraggio dottore, anche se forse sarebbe qualcuno dell'opposizione ad assumersi certe incombenze.

      Elimina
    3. L'opposizione, questa sconosciuta !!!!!????????

      Elimina
  10. ...Ho appena riletto il post e ... numeri grandi a parte, vogliamo parlare dei piccoli (numeri) ??? Rileggendo con attenzione, mi sono soffermato sulle due richieste di rimborso km dei consiglieri comunali del PDL che hanno chiesto rimborsi per euro 70,67 e 88,40 per il tragistto casa-consiglio comunale e viceversa. Che dire ??? Non ci sono commenti....

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Sono delle canaglie pezzenti !!!

      Elimina
  11. Arriverà anche qui M5S,è fisico....non però la garganella "opposizione pd-l" spariranno forse anche loro con queste altre faccie.

    RispondiElimina