AUTOGESTIONE

Il blog continua a vivere con i commenti dei lettori .....

lunedì 2 giugno 2014

cosa sta succedendo nel calcio bondenese ?


Sulla Nuova Ferrara di qualche giorno fa mi è capitato di leggere una "cosa" che solo qualche mese fa sarebbe sembrata "impossibile" , il Burana Calcio e la Gavellese stanno pensando ad una fusione ... 

INCREDIBBBILE !!!

DIILETTANTI/LA LUNGA ESTATE CALDA Burana e Gavellese unite Rinasce la Bondenese
FERRARA. Il meteo del calcio dilettantistico ferrarese prevede un’estate bollente. Fusioni, sodalizi e rinunce, non manca davvero niente nel calderone delle novità societarie che potrebbero presto venire alla luce.
Giovedì sera Burana e Gavellese si sono incontrate per discutere del futuro societario per un cammino magari assieme. La volontà, che all’inizio sembrava mancare da ambo le parti per ovvie rivalità di campanilismo, col tempo sembra essere riaffiorata. La Gavellese in Terza categoria c’è già stata e non sembra disposta a riaprire da sola un ciclo vincente come quello in cui fu protagonista ‘Maia’ Atti, mentre il Burana sotto sotto di andare avanti da solo non se la sente più. Meglio unire le forze, quindi, e tentare di allestire un nuovo gruppo dirigente solido e con tanta esperienza. Il nome, al momento, sarebbe solo un dettaglio, ma il sodalizio potrebbe benissimo chiamarsi Burana-Gavellese che non scontenterebbe nessuno anche se un po’ lungo e sofisticato.
Restando in zona, sta per cambiare nuovamente pelle la Real Bondeno. Con il presidente Fabio Roda dimissionario, a prendere in mano la società ed a rifondarla con lo storico nome della Bondenese, iscrivendosi per il secondo anno di fila in Terza Categoria, ci sarebbe un gruppo di giovani, tra cui tanti ex giocatori, del paese.
(la Nuova Ferrara  http://lanuovaferrara.gelocal.it/sport/2014/05/31/ )

La mia curiosità sarebbe finita qui, se non avessi letto su "Bondeno.com" un illuminante articolo che prendendo spunto dal pezzo della Nuova Ferrara, allarga il discorso dello sport a Bondeno, alla gestione "allegra" delle società sportive bondenesi e frazionali, ai rapporti economici con l' amministrazione del sindaco Fabbri ed arriva a dare un'originale lettura del voto amministrativo del 25 maggio.

 Ecco a voi l'articolo tatto da Bondeno.com http://www.bondeno.com/2014/06/01/un-po-di-sport/ 

buona lettura ...

Ma avete letto la notizia di oggi ,sulla pagina sport locali della Nuova Ferrara, dove in pratica si dice che il Burana Calcio, piazzatosi tra i primi posti nel campionato di 2° categoria(paese di 500 abitanti), davanti a Gavello e Scortichino, sembra navighi in cattive acque e si sta prospettando una fusione con la Gavellese, anche lei in difficoltà economiche ?


Ma avete una vaga idea di quanti soldi abbia profuso questa amministrazione in queste due società sportive? Solo 100.000€ per fare la tribuna nel campo di Burana, una montagna DI CEMENTO ARMATO da utilizzare 13 volte all’anno per 2 ore per 10 persone in media.Ma lo sapevate che alla guida tecnica/organizzativa del Burana da un anno si è affiancato il segretario della locale sezione PD ? Ma lo sapevate che tale signore aveva sempre pubblicamente criticato i soldi che il Comune dava alle società sportive ? Ma lo sapete che nell’ultimo anno tale signore chiedeva al sindaco ripetutamente 50.000€ per coprire la tribuna suddetta ?Ma lo sapevate che il Burana Calcio nell’ultimo anno si è indebitato parecchio e la manager della Sagra che procura i finanziamenti vitali per la società sportiva se n’è andata, lasciando un vuoto incolmabile nell’organizzazione e finanziamento della locale società sportiva ?
 Ma lo sapevate che il neo dirigente segretario PD locale era euforico quando ha capito della schiacciante vittoria di Fabbri perché così era certo della promessa copertura della tribuna del campo di Burana ? Ma la tribuna sarà del Burana o del Gavello, ma tutti ‘ sti soldi,affogati nelle due società, che riscontro hanno avuto e avranno visto quello che sta maturando ?
Ma questa non è  anche una risposta alla domanda: ma come mai il 40% del PD ha votato la lista Biancardi ?Oltre al "foraggiamento" dato e promesso dal confermato sindaco c’è da aggiungere la divisione della sinistra bondenese e del PD in particolare. Ne è un esempio illuminante lo smarcamento del suo segretario, questa volta comunale che prima se n’è andato 4 giorni in ferie e poi si è guardato bene dall’andare sul palco a presentare il suo candidato sindaco nel comizio finale.Quindi mi sembra tutto chiaro: massimo "foraggiamento" da una parte e divisione in casa PD dall’altra dove hanno deciso che Nardini non rappresentava il nuovo che avanza, proposto da Renzi ed hanno preferito in questo ruolo, udite udite, la faccia linda, pura e innovativa di Daniele Biancardi !Secondo voi il PD ha qualche prospettiva di riprendersi per i prossimi 30 anni ?Da aggiungere la situazione precaria lasciata un paio d’anni fa dal factotum di Ponte Rodoni, al quale l’Amministrazione( sua grande amica) ha dovuto sopperire tappando buchi finanziari a più non posso e , nonostante la buona volontà dei ragazzi “ospitati sportivamente” sotto il Palacinghiale, l’uscita dal tunnel è ancora avvolta dalle nebbie padane.E della Bondenese Calcio che vogliamo dire ? L’impegno del volenteroso Roda non ha portato tanti proseliti “disinteressati”; dopo il tonfo nella categoria più bassa, quindi si prospetta un ritorno della vecchia guardia ?Anche qui tutta la quantità di finanziamenti e sovvenzioni dell’ Amministrazione Comunale cosa hanno prodotto ? Non è che le società sportive e le associazioni in genere si erano fatte “la bocca buona” con tutti gli zuccherini dell’attuale giunta e al primo scroscio di pioggia intensa hanno perso il senso e il valore sano del volontariato che deve essere il motore di queste forme sociali ?Certo che il Sindaco e l’assessore allo sport hanno lasciato un bel po’  di macerie su questo campo! Non sarà tutta loro la colpa ma di sicuro sono stati in simbiosi con questi eventi e scommetto che l’assessore allo sport cambierà faccia, mentre quello al bilancio sarà senz’altro riconfermato nella persona della dottoressa Cavallini.ricevuto da un lettore che ha chiesto di rimanere anonimo.


4 commenti:

  1. Gentilissimo Dr. Aleotti, per tranquillizzare il suo anonimo lettore le comunico che, dal 1° giugno A.S.D. Futsal Ponte Rodoni è il nuovo gestore dell'impianto Palacinghiale e, nei tempi richiesti per le volture, le utenze sono a carico di suddetta associazione così come eventuali entrate derivanti dall'utilizzo della struttura stessa.

    RispondiElimina
  2. Io ho votato x Bondeno2 giugno 2014 22:26

    Dott. Aleotti, voglio ringraziare lei e il suo anonimo autore della relazione/rivelazione che con coraggio e senso civico ha messo insieme con sagacia e arguzia importanti informazioni che non avremmo mai sperato di trovare sui nostri equilibrati (eeeeh !) quotidiani. Io insieme a tanti altri ci siamo spesi con volontà e abnegazione per sostenere la lista di sua sorella avv. Cristina. La maggior parte di noi non è mai stata di sinistra però abbiamo creduto SINCERAMENTE in un nuovo modo di fare amministrazione politica, quello in pratica lanciato da Renzi. Per contrastare la supponenza intrigante di questo sindaco e fidandoci dello strumento delle primarie in casa PD, noi ci abbiamo messo la faccia ! E' molto sconcertante ed irritante ora scoprire che addirittura nelle alte sfere (si fa per dire) del PD locale addirittura poteva esserci qualcuno che "tifava" per l'avversario tanto inviso fino qualche mese fa. Il risvolto negativo degli "intrallazzi" politico/elettorali di questa giunta era da mettere nel conto anche se non certo a questi livelli, ma che parte del PD ritenesse più innovativa la figura di Biancardi rispetto al candidato a cui aveva dato il consenso con le primarie, grande strumento di democrazia popolare, questo è proprio inconcepibile. Sento dire che la giunta proposta la ritenevano troppo di centrodestra. Ma 'sti soloni "democratici" bondenesi lo sanno o no che il loro capo Matteo RENZI che ha sbaragliato il campo ovunque ha fatto ministro dello Sviluppo Economico la giovane rampante presidente dei Giovani Industriali di CONFINDUSTRIA, ripeto di CONFINDUSTRIA, per la precisione Federica Guidi modenese che tra l'altro abita a circa 50 km da Bondeno. Sinceramente non ho parole per definire il comportamento di questa parte del PD, .....e noi che ci abbiamo messo la faccia !!!

    RispondiElimina
  3. Civico sportivo3 giugno 2014 09:26

    Beh dalle foto pubblicate sui quotiani locali sembra che le varie associazioni non abbiano mica tanto sostenuto la manifestazione della mattina del 2 Giugno in centro a Bondeno, facendo quindi fare una magra figura "all'amato" Sindaco. Dall'elenco fatto dai due bravi giornalisti negli articoli, sembra proprio fossero in numero notevolmente superiore le varie autorità e i componenti la banda di Scortichino rispetto ai patecipanti la sfilata e pubblico compreso. Dei pochi gruppi si notano solo: qualche raro rappresentante dell'Atletica Bondeno, di cui il vicepresidente era il capolista della Lista "...e avanti !" di Biancardi e gli esponenti dell'Associazione Animaliamo, gestita dalla mamma del "compagno di banco" del sindaco.

    RispondiElimina