AUTOGESTIONE

Il blog continua a vivere con i commenti dei lettori .....

giovedì 4 dicembre 2014

Siamo dei coglioni ???

Credo proprio che i nostri amministratori comunali ci abbiano preso per dei COGLIONI !!!
Sarà la nostra attitudine a votarli comunque indipendentemente da tutte le cavolate fatte in questi anni, sarà che pagare delle tasse esorbitanti per dei servizi pessimi non importa a nessuno, ma questi "figuri" ci stanno proprio prendendo in giro.
Ebbene si,   sto ancora per parlarvi di tasse e più precisamente di TARI. 
Tassa sui rifiuti, proprio quella tassa che avete pagato , distrattamente, in questi giorni. 
Capisco che tutti voi siate ricchi di famiglia e non vi disturbi pagare qualche centinaio di euro, per questa tassa  comunale, e che  la stessa amministrazione che ora vi sta tassando almeno il doppio  della media dei comuni dell' Emilia Romagna, ha "generosamente" elargito contributi all'associazione o alla sagra che abitualmente voi o  i vostri figli frequentate, ma non possono PREDERE PER IL CULO i cittadini in questo modo.


Probabilmente vi sarete già annoiati e non continuerete a leggere questo post, in fondo la capacità di indignazione è stata messa a dura prova in questi ultimi anni, ma credo che quello che riporterò in seguito meriti la vostra attenzione.




 DELIBERAZIONE N°270

Oggetto: D.G.M. N. 127 del 15/05/2014 ad oggetto "COMUNE BONDENO - CMV
               SERVIZI SRL. Definizione delle modalita' di effettuazione e fatturazione del servizio                          gestione rifiuti urbani e assimilati anno 2014 - Variazione di bilancio salvo ratifica" -                            RETTIFICA

(n.d.r. viene quindi deliberato di modificare la delibera 127 che aveva stabilito il costo del servizio smaltimento rifiuti che ha poi determinato le "iperboliche" tariffe che i cittadini di Bondeno hanno pagato in questi giorni, pertanto riporterò in una sorta di lettura comparata, vi proporrò in nero la delibera attuale ed in verde  le parti della delibera 127 modificata, in modo che possiate meglio apprezzare l'opera dei nostri amministratori)

Viste:
- la propria delibera n. 127 del 15/05/201 omissis
- la delibera di Consiglio Comunale n. 86 del 30 settembre 2014 relativa all’istituzione
della Tassa sui Rifiuti (TARI), e determinazione delle tariffe sulla base del piano
finanziario approvato in data 16/4/2014 dal Consiglio d’Ambito ATERSIR, per un
ammontare di Euro 2.632.571
Ravvisata l’opportunità di rettificare la suddetta deliberazione n. 127 omissis

A voti unanimi e palesi;
D E L I B E R A
1) di prendere atto di quanto riportato in premessa, che qui s’intende integralmente
riportato;
2) di rettificare le voci di spesa del bilancio di previsione 2014 dando atto che, il costo
del servizio, imponibile TARI, per l’anno 2014 risulta essere pari a €= 3.425.699,00
(compresi CARC, IVA, Fondo rischi, quote terremoto), 

dare atto che, il costo del servizio, imponibile TARI, per l’anno 2014 nel rispetto
delle linee di indirizzo risulta essere pari a €= 3.252.994,00 (compresi CARC, IVA,
Fondo rischi, quote terremoto  
 (n.d.r.  in soli 5 mesi il costo è aumentato di €. 172.705,00 ai quali vanno aggiunti gli oltre 310.000 euro di maggiori spese correnti che sono state ripianate il 30 settembre sacrificando gli investimenti per i cittadini. Queste maggiori spese per ben 172.705 invece ci sono stati "direttamente" messi in bolletta dalla CMV nel totale della TARI)


per cui gli impegni di spesa
risultano così variati nel seguente modo :
  • € 2.713.668,10 al cap. 12740 “Spese diverse di gestione  connesse alla “TARI” quale somma totale da corrispondere a CMV Servizi s.r.l iva compresa per il servizio di gestione rifiuti per l’anno 2014 IMPE 2014/1158

di assumere i seguenti impegni di spesa previa variazione al bilancio di
previsione 2014
  • € 2.624.026,10 al cap. 12740 “Spese diverse di gestione connesse alla “TARI” quale somma totale da corrispondere a CMV Servizi s.r.l iva compresa per il servizio di gestione rifiuti per l’anno 2014 IMPE 2014/1158
(n.d.r.  €. 89.642,00 di incremento di spesa da maggio ad agosto ? Che cosa è cambiato ? Qualche maggiore servizio, oppure vecchi conti da sistemare ? Chi sa, ... parli !!!! )

  • € 100.033,90 al Cap. 12740 “Spese diverse di gestione connesse alla “TARI” quale somma totale da corrispondere a CMV Servizi s.r.l per il servizio di e riscossione TARI per l’anno 2014 IMPE 2014/1159 che verrà disciplinata con apposita convenzione a cura del Dirigente del Settore Finanziario da sottoporre al consiglio comunale;
  • € 100.033,90 al Cap. 12740 “Spese diverse di gestione connesse alla “TARI” quale somma totale da corrispondere a CMV Servizi s.r.l per il servizio di e riscossione TARI per l’anno 2014 IMPE 2014/1159 che verrà disciplinata con apposita convenzione a cura del Dirigente del Settore Finanziario da sottoporre al consiglio comunale
  • €270.450  Cap  12890 “ Fondo rischi insoluti ” IMPE 2014/1160
  •  € 270.450 Cap 12890 “Fondo rischi insoluti” IMPE 2014/1160
  • € 159.387 al Cap. 12800 “Trasferimento a provincia tributo provinciale” IMPE 2014/1161
  • € 154.904 al Cap. 12800 “Trasferimento a provincia tributo provinciale” IMPE 2014/1161
(n.d.r. maggiore imposta provinciale €. 4.483)
  • € 49.500,00 al cap. 12740 “Spese diverse di gestione connesse alla TARI quale somma a disposizione del Comune per il servizio di raccolta e smaltimento del verde per l’anno 2014 IMPE 2014/1162 che verrà disciplinato con apposito atto del Dirigente del Settore Tecnico (vedi art. 3 della Convenzione allegata);
  • € 104.500 al cap. 12740 “Spese diverse di gestione connesse alla TARI quale somma a disposizione del Comune per il servizio di raccolta e smaltimento del verde per l’anno 2014 IMPE 2014/1162 che verrà disciplinato con apposito atto del Dirigente del Settore Tecnico (vedi art. 5 della Convenzione allegata.
(n.d.r. 55.000 euro in meno di spese per il verde trasferite allo spazzamento manuale delle strade, un servizio che è stato gestito dal dirigente dei servizi sociali, anziché dal settore tecnico come il verde, in pratica i nostri amministratori sono stati capaci di metterci in bolletta TARI anche gli interventi per il sociale, tipo borse lavoro. Immagino che questi soldi saranno comunque stati utili alla "povera gente" ai cui sono stati destinati, tuttavia non è giusto utilizzare una modalità tanto subdola, che è finita per aumentare surrettiziamente la tassa comunale . )


  •  € 132.660 al cap. 12740 “Spese diverse di gestione connesse alla “TARI” quale somma a disposizione del Comune per il servizio di spazzamento manuale per tutto l’anno 2014 IMPE 2014/1163 che verrà disciplinata con apposito atto del Dirigente del Servizi Sociali (vedi art. 4 della Convenzione allegata);
  • € 77.660 al cap. 12740 “Spese diverse di gestione connesse alla “TARI” quale somma a disposizione del Comune per il servizio di spazzamento manuale per tutto l’anno 2014 IMPE 2014/1163 che verrà disciplinata con apposito atto del Dirigente del Servizi Sociali (vedi art. 6 della Convenzione allegata
quei pochi di voi che sono arrivati sino in fondo avranno notato (oppure no) che comunque i conti non tornano , infatti la maggiore spesa e quindi anche la maggiore imposta ammonta "solamente" a 94.125,00 e quindi il totale dovrebbe essere di 3.347.119,00 anziché i 3.425.699,00 con una differenza di €. 78.580,00, che guarda caso coincide proprio con la "detrazione fondo terremoto". (*) 
Quindi delle due una, o l'ufficio tributi del comune ha preso un granchio ed ha "commesso un errore" in questa delibera "dimenticando" di detrarre il fondo terremoto, oppure  volutamente e deliberatamente hanno deciso di non tenere conto della "detrazione fondo terremoto" e ci stanno facendo pagare anche questi soldi, tanto 
siamo dei coglioni e non protestiamo mai !


(*)                            DELIBERAZIONE N° 8
VERBALE DI DELIBERAZIONE DEL CONSIGLIO COMUNALE
estratto
2) di approvare, ai sensi e per gli effetti della normativa sopra richiamata, il Piano
Finanziario del servizio di gestione dei rifiuti urbani per l’anno 2014, nella sua forma
definitiva di cui al punto 5.1 della Relazione allegata alla presente Delibera (Allegato
B), precedentemente redatto dal soggetto che svolge il servizio e approvato da
ATERSIR per la parte di servizio quantificata in € 2.632.571,00 ed infine completato
con le integrazioni di competenza comunale per ulteriori € 555.160,00 (IVA per €
263.257,10, CARC per € 100.033,90, fondo rischi per € 270.450,00 e detrazione
fondo terremoto per € - 78.581,00) oltre al tributo provinciale per € 159.386,60, come
da relazione redatta dai competenti uffici comunali, per le motivazioni in essa
contenute in merito alle scelte compiute, fondate su criteri logici e razionali,
congruenti con le finalità della tassa;

6 commenti:

  1. Dr. Aleotti, ma non vede che questi argomenti non interessano a nessuno!!! Al Bondenese piace essere un COGLIONE. In fondo i soldi per pagare le tasse ci sono..... forse ancora troppi....

    RispondiElimina
  2. Ok, d'accordo su tutto. In sostanza cosa possiamo fare? (astenersi Cheguevariani, Chaucheshiani, Ghandiani e co---oni)
    Grazie

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Beh, intanto potremo cercare candidati diversi da quelli che ci propongomo di default....Non possiamo subire sempre tutto, Dobbiamo lavorare per il nostro paese e metterci in prima linea: è troppo comodo non andare a votare .

      Elimina
    2. Pico da Bondeno6 dicembre 2014 01:04

      Cosa volete cambiare candidati che alle ultime comunali era stata proposta una giunta con facce nuove e solo perchè (vabbè non è poco) c'erano davanti Nardini e l'Aleotti, avete votato in massa la lista "...e avanti !" di Biancardi e Saletti. Fabbri in uno dei suoi 20 comunicati giornalieri che la stampa e il web succubi regolarmente gli pubblicano, critica il poltronificio del PD che usa gli enti locali per collocare amici e bolliti, invece di mettere gente per capacità e meritocrazia. Ma lui si scorda che fino adesso ha mangiato beatamente a carico di enti pubblici dal 2005 ad oggi con le consulenze della Regione prima e gli stipendi da assessore e sindaco del nostro Comune poi. Ma lui che meritocrazia ha usato per coprire i propri assessorati ? Ma ve lo siete mai posto questo quesito ? Ma secondo voi che c'azzecca il dipendente delle Ferrovie Cestari con esperienza e capacità di bilancio ed equilibrio dei conti di un Comune ? Ma un dipendente dell'INPS come Vincenzi cosa ne può sapere di lavori pubblici, cantieri, commesse, logistica, trattative sui costi di materiali e servizi, rapporti con fornitori, sindacati, aziende, imprenditori, appalti etc. ? Ma l'assessore Poltronieri solo perchè suonava nel complesso del sindaco è meritoria di un assessorato ? Saletti poi con le attività produttive c'entra come i tipici cavoli a merenda ! Il massimo poi è la Coletti ai servizi sociali che si presenta ai diseredati con borsette e scarpe firmate da migliaia di euro e la sua massima preoccupazione è se passare il fine settimana a Cortina o a Saint Moritz ! Questa è la gente che in massa i bondenesi hanno votato. Al prossimo turno Sgarbi ha già annunciato che aspetterà la candidatura del centro destra per poi contrapporne una di centro sinistra adeguata alla bisogna, ma non si rende conto che se non rompe gli schemi con proposte innovative e "rivoluzionarie" i propri elettori saranno pronti a votare quello che gli proporrà il gaudente festaiolo Alan Fabbri e quindi pronti a plaudire al "nuovo" sindaco il nero/azzurro/verde/bianco/rosa Davide Verri o il vuoto pneumatico assoluto Bergamini....Bergamini chiiii ????

      Elimina
    3. Condivido totalmente !! Dobbiamo finirla con nominare persone senza esperienza.... e poi, per favore , quando votiamo i consiglieri, almeno votiamo persone, non statuine.... Gli eletti, salvo pochissimi, nemmeno capiscono di cosa discutono in consiglio... e ci dovrebbero rappresentare'?????

      Elimina
    4. Il problema è che la politica è talmente sputtanata che le persone serie,competenti e professionali hanno e fanno altri lavori e non ci pensano nemmeno lontanamente ad affrontare imprese che nella migliore delle ipotesi attirano solo critiche di persone ignoranti e incompetenti . oggi purtroppo,per molti dei nostri politici, a tutti i livelli - dal locale all'europeo- parole come etica,onestà, bene comune, che dovrebbero essere i requisiti base per scegliere chi ci governa, vengono quotidianamente disattese. Le cronache odierne parlano della politica associata a mazzette, terra di mezzo, corrotti, interessi individuali ecc. ecc. povera Italia e poveri noi.

      Elimina