AUTOGESTIONE

Il blog continua a vivere con i commenti dei lettori .....

venerdì 15 novembre 2013

Piove sul bagnato

Lo scorso anno, nel mese di settembre, avevo fatto un paio di post, 
scherzando sulla pioggia di soldi che si stava per abbattere su Bondeno per "merito" del terremoto. Onestamente consideravo improbabile l'erogazione di tanti soldi per opere che, tutto sommato non erano poi così "prioritarie" per i cittadini "terremotati" di Bondeno. 
Ed invece i soldi sono "piovuti" e ne sono piovuti tanti, ma come tutti Voi sapete "Piove sempre sul bagnato" . 
Tanti, tantissimi soldi per il Comune, poco o niente per i cittadini!
E così ecco di seguito alcuni esempi, delle più disparate spese decise dalla nostra fantasiosa amministrazione (ma anche la regione ci ha messo del suo).

DETERMINAZIONE N. 936 DEL 08-11-2013

Oggetto: EMERGENZA SISMA - LIQUIDAZIONE COMPENSO PER L AVORO
STRAORDINARIO PRESTATO DAL PERSONALE DIPENDENTE NEI
MESI DI MAGGIO, GIUGNO E LUGLIO 2012 E LIQUIDAZIONE
INDENNITA' FORFETTARIA AL PERSONALE DIRIGENZIOALE E AI
TITOLARI DI POSIZIONE ORGANIZZATIVA

Considerati gli eventi sismici del 20 e 29 maggio 2012 che hanno interessato il
territorio dell’Emilia Romagna;
omissis
DETERMINA
1.Che le premesse formano parte integrante e sostanziale del presente atto;
2.Di prendere atto che il compenso per il lavoro straordinario prestato dalla
dipendente Carelli Concetta nel mese di giugno 2012 è stato liquidato a luglio
2013 in esecuzione della determinazione n. 545/2013;
3.Di liquidare le spettanze per il lavoro straordinario prestato durante l’emergenza
sisma dovute ai dipendenti del comune di Bondeno come da prospetto allegato,
imputando la spesa generale relativa alla remunerazione del lavoro straordinario
- per oneri diretti, rilessi ed imposta irap di € 63.907,88 nel modo che segue:
omissis (n.d.r. niente male per due mesi di straordinari... un po' per uno non fa male a nessuno ...., non vorrai mica scontentare qualcuno)

DELIBERAZIONE N° 216
Oggetto: PROGETTO DI SVILUPPO "CULTURA, VALORI, SAPERI E IDENTITA'
DEL TERRITORIO" - ATTIVITA' ARCHEOLOGICA A PILASTRI -

LA GIUNTA COMUNALE
omissis
Aggiungi didascalia
A voti unanimi e palesi
DELIBERA
1) Per la causale indicata in narrativa, di assegnare al progetto archeologico di
Pilastri, di cui alla deliberazione di Giunta comunale n. 66/2013, la somma
ulteriore di € 4.000,00 da destinare all’ampliamento del progetto stesso nei
termini proposti dalla Direzione scientifica e che saranno attuati
dall’Associazione Bondeno Cultura, in prosecuzione dell’attività di cui alla determinazione dirigenziale n. 288/2013; (n.d.r. ma come il progetto non è neppure iniziato e già viene ampliato ? Ma si , per fortuna c'è stato il terremoto e non sappiamo più come fare a spendere tutti i soldi , ed allora vaiiiii !!! Solo una domanda, ma gli scavi archeologici si possono fare anche in autunno, con le piogge ed il fango, oppure non sarebbe stato meglio lavorare con l'asciutto ??? )
omissis

DELIBERAZIONE N° 222
Oggetto: POR FESR 2007 2013 ASSE IV ATTIVITA' IV.1.2 AZIONE DI PROMOZIONE INTEGRATA DEL PATRIMONIO AMBIENTALE E CULTURALE PER I TERRITORI COLPITI DAL SISMA. APPROVAZIONE DELLO SCHEMA DI CONVENZIONE TRA LA
PROVINCIA DI FERRARA E I COMUNI BENEFICIARI.

LA GIUNTA COMUNALE
Premesso che
omissis
Considerato che:
omissis
Dato atto:
- la delibera di Giunta Regionale n. 1312 del 16 settembre 2013 con la quale vengono approvati e finanziati i progetti presentati dai Comuni di Bondeno e Vigarano Mainarda ed assegnati alla Provincia di Ferrara complessivi Euro 100.800,00, di cui € 84.000,00 per finanziare i seguenti progetti:

Comune di Bondeno
Festività natalizie 2013/2014 Importo ammesso dopo concertazione € 50.000,00
Fiera provinciale del tartufo e delle perle ferraresi Importo ammesso dopo concertazione € 34.000,00 
(n.d.r. Si avete capito bene, il commissario al terremoto ha stanziato la bella somma di euro 84.000 di cui 34.000 per la sagra del tartufo di Bondeno e 50.000 per la pista del ghiaccio, non male per la promozione del patrimonio culturale dei territori colpiti dal sisma. Un solo appunto ma poichè entrambe le manifestazioni sono "a pagamento" per i cittadini di Bondeno il contributo regionale a chi giova ????)
omissis

DELIBERA
1.Di approvare perimotivi esposti in narrativa lo SCHEMA DI CONVENZIONE
PER L’ATTUAZIONE DEL POR FESR ASSE 4 ATTIVITA’ IV.1.2 “ATTIVITA’
DI PROMOZIONE INTEGRATA DEL PATRIMONIO AMBIENTALE E
CULTURALE” RELATIVA ALLA PROMOZIONE DEI TERRITORI COLPITI
DAL SISMA TRA LA PROVINCIA DI FERRARA, L’ENTE BENEFICIARIO
Allegato A) alla presente deliberazione di cui costituisce parte integrante e
sostanziale.
2. Di prendere atto che la dalla suddetta convenzione deriva un finanziamento al
comune di Bondeno di complessivi € 84.000,00, finalizzato ai progetti descritti
in premessa, che vengono accertati al Cap. 500 ACCE 2013/414 ed impegnati
al Cap. 11407 per € 84.000,00 IMPE 2013/2257 ;
3. Di prendere atto che il pagamento a favore del Comune di Bondeno, avverrà
con le modalità di cui all’art. 3 della Convenzione Allegato A) alla presente
deliberazione
(n.d.r. non so se mi fa più indignare il tipo di progetti presentati dal comune per la valorizzazione del "patrimonio ambientale - culturale" o il fatto che il commissario al terremoto li ha finanziati !!! Ma in che mani siamo ? )


DELIBERAZIONE N° 214
Oggetto: REALIZZAZIONE NUOVO PLESSO SCOLASTICO ANTISISMICO IN
BONDENO CAPOLUOGO - APPROVAZIONE VARIANTE PROGETTO
PRELIMINARE IN LINEA TECNICA
LA GIUNTA COMUNALE
Richiamato che:
omissis
Considerato che, relativamente al progetto preliminare relativo al nuovo plesso
scolastico di Bondeno Capoluogo, già approvato in linea tecnica con DGC n.
55/2013, è risultato necessario apportare alcune modifiche progettuali;
Visto pertanto il progetto preliminare in variante inerente l'intervento di
“Realizzazione di un nuovo plesso scolastico antisismico in Bondeno Capoluogo”,
redatto da Acer Ferrara ai sensi della Convenzione in essere, e composto dagli
elaborati tecnici e grafici depositati agli atti dell’ufficio tecnico, comportante una
spesa complessiva di € 4.672.013,40;
omissis
A voti unanimi e palesi;
D E L I B E R A
Per quanto esposto nelle premesse che qui si intendono integralmente riportate di:
1) approvare in linea tecnica il progetto preliminare in variante inerente
l'intervento di “Realizzazione di un nuovo plesso scolastico antisismico in
Bondeno Capoluogo”, redatto da Acer Ferrara ai sensi della Convenzione in
essere, composto dagli elaborati tecnici e grafici depositati agli atti dell’ufficio
tecnico;
2) approvare il quadro tecnico economico da cui risulta un importo complessivo
di € 4.672.013,40 comprensivo di lavori per € 3.880.194,00 e somme a
disposizione per € 791.819,40;
3) dare atto che la procedura in argomento risulta disciplinata dall’Ordinanza
Commissariale n.20/2013 e dal Decreto del Commissario n° 464 del
05.06.2013;
(n.d.r. Anche qui mi chiedo, ma siete veramente convinti di quello che state facendo alla Città di Bondeno ??? Siete veramente convinti di "abbandonare" un complesso immobiliare monumentale, come quello delle scuole elementari di piazza A.Moro, che sono di una bellezza archittettonica che non ha uguali nel nostro territorio, per andare a costruire una "nuova" scuola in "legno" nel quartiere del sole dal ragguardevole costo di oltre 4.000.000 di euro ???  Il quartiere del sole è già sufficientemente ingolfato di traffico per poter sopportare anche quello della nuova scuola. E  poi cosa ne farete delle monumentali scuole di Bondeno, la sede del corpo unico di polizia municipale ??? ..... ma fatemi il piacere !!!  Non sarebbe forse meglio utilizzare questi (tanti, tantissimi soldi pubblici) per consolidare le vecchie scuole che, comunque la si pensi, hanno retto al terremoto, salvaguardando e valorizzando forse l'unico immobile "monumentale" di Bondeno - vedi scuole di Cento - ) 



5 commenti:

  1. Non sono d'accordo, i dipendenti del comune si sono molto impegnati nei primi mesi del terremoto e anche dopo per dare a tutti una risposta . Pagare gli straordinari è un dovere e non un regalo .

    RispondiElimina
  2. mi duole il cuore pensare alle scuole di Bondeno abbandonate e piene dei piccioni di Marescotti padre della assessore comune Ferrara

    RispondiElimina
  3. Bondenese Attento15 novembre 2013 21:22

    Nell'ultimo commento di AUTOGESTIONE avevo già anticipato dei 50mila euro che il Comune tramite ProLoco avrebbe pagato di ENEL per agevolare il gestore della pista del ghiaccio nelle Festività Natalizie, ora se questa cifra la integra la Regione, il minimo che ci si aspetta dall'Amministrazione è che ne possano godere tutti i cittadini, ovvero i commercianti sgravati della compartecipazione per le luminarie e tutti i giovani o meno giovani fruitori gratis della pista. Ci pensi l'assessore Cestari a compilare le voci di bilancio con queste finalità, visto le inaspettate entrate dalla Regione. Ti segnalo caro Arnaldo che Pilastri frazione di Bondeno insieme a Gavello e Burana è diventata istituzionalmente zona tipica di produzione del Melone di .....SERMIDE ! Con tanto di articolo pomposo e inneggiante nella cronaca di Bondeno sulla Nuova Ferrara. Io ricordo sin da bambino i meloni buoni di Gavello, mentre Sermide manco si osava accostarlo neanche con la fantasia a questo frutto che predilige i terreni argillosi. Solo per dirti che a Pilastri i meloni crescono bene e numerosi anche sotto le serre di simil-plastica trasparente sorretta da archi ed è stato quindi molto semplice usare tale tipo di copertura anche per gli scavi archeologici, resi così possibili con qualsiasi meteo(freddo e gelo a parte).

    RispondiElimina
  4. Bello,altri soldi delle nostre tasse sperperati in feste e festicciole! Devo proprio dire che il Comune di Bondeno rispecchia la situazione nazionale,allo sfascio!! Piuttosto dottore, mi sorprendono le sue considerazioni a fine post, dove lei auspica che la scuola elementare Capoluogo venga recuperata.Ma stiamo scerzando!!! Quello è un edificio vecchio come il cucco,riparato in fretta e furia e assolutamente non idoneo per contenere una scuola.Forse si è dimenticato che il nostro territorio nel 2012 è stato colpito da un sisma, che gli stessi studiosi hanno definito anomalo? Spendere altre paccate di soldi per tentare di portare la scuola ad un livello accettabile di sicurezza sarebbe un ulteriore spreco di denaro pubblico,olterutto non raggiungebbe mai gli standard di sicurezza degli edifici antisismici che possono fregiarsi della ,predetta classificazione, solo se costruiti ex novo con criteri che rispettino le più moderne tecniche di costruzione.Una di quelle è la costruzione con materiali legnosi che sono elastici,ecologici e duraturi, io se fossi in lei non disprezzerei tale tecnica e cercherei di informarmi di più, il legno è il materiale più usato dalle ditte più famose che costruiscono antisismico.Se poi lo stabile non sarà recuperabile ce ne faremo una ragione, sinceramente tengo di più alla vita umana che al patrimonio artistico.Forse lei è un po insensibile al tema probabilmente perchè non deve portare i suoi figli ogni mattina in quegli edifici fatiscenti.L'esempio del recupero delle scuole di Cento non mi sembra molto azzeccato, lei lo sa che quella amministrazione prima del terremoto (2011) ha speso ben 753 mial euro per la scuola 'Pascoli' per adeguamento sismico e alla fine lo stabile dopo il terremoto è stato classificato INAGIBILE!!!!!! (http://www.estense.com/?p=25861) Le scuole nuove vanno fatte e subito! Ma soprattutto vanno fatte per tutti,senza distinzione di ordine e grado! Dottore prima di lanciarsi in giudizi leggeri ci pensi su due volte.Non a caso nei comuni limitrofi tutte le amministrazioni hanno optato per scuole nuove,sicure e antisismiche.La tragedia e che a Bondeno siamo sempre in ritardo ,bastava prendere esempio da chi ci circonda.Ma sa, ognuno ha la amministrazione che si merita.......

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Secondo me artistica è la cappella Sistina: non confondiamo con la cioccolata qualcosa che ne ha solo consistenza e colore. Secondo me dei piccioni di un tale non frega a nessuno, interessa che i bambini siano al sicuro e lo sono solo in scuole antisismiche, poche pippe. Poi ognuno è libero di pensarla come vuole.

      Elimina