AUTOGESTIONE

Il blog continua a vivere con i commenti dei lettori .....

lunedì 25 novembre 2013

Ma chi raccoglie e smaltisce il nostro VERDE ?

Qualche tempo fa ho trovato questa determunazione che mi ha incuriosito, anche perchè in sede di primo assestamento di bilancio e di determinazione della tariffa della TARSU  nel post http://albo-pretorio-/sali-tabacchi.html  veniva messo  in risalto come fossero stati pesantemente tagliati i fondi per la raccolta differenziata.


DETERMINAZIONE N. 934 DEL 08-11-2013
Oggetto: Completamento lavori di manutenzione verde pubblico. incarico a ditta VICAM SRL di Bondeno per avvio a recupero/smaltimento rifiuti verdi.
(n.d.r. Ma come il servizio di raccolta rifiuti non è appaltato "integralmente" alla società CMV srl di cui il comune di Bondeno è pure socio ??? Che cos'è questa storia .......)


IL DIRIGENTE DEL SETTORE TECNICO
Vista la D.G.C. n. 150 del 26/07/2013 con la quale la Giunta comunale ha approvato una “Convenzione con CMV Servizi srl di Cento per la definizione delle modalità di effettuazione e fatturazione del servizio rifiuti urbani per l’anno 2013; in particolare, si legge nella convenzione:
così come pattuito fra le parti, il Comune di Bondeno provvederà in conto proprio alla gestione del servizio raccolta, trasporto e avvio a recupero/smaltimento del verde pubblico avente il codice CER 20.02.01; (n.d.r. strano non ricordo che questa convenzione sia mai stata accettata da CMV, qui bisogna leggere la delibera 150 ...)
la quota di 128.558,3 (IVA compresa) inserita nei CTS del Piano Finanziario 2013 verrà trattenuta dal Comune poiché il servizio di raccolta, trasporto e avvio a recupero/smaltimento del verde pubblico provvederà in proprio il Comune stesso; (n.d.r. ma che senso ha ??? senza mezzi, con che personale??? con quale efficienza ??? a che prezzo ??? ... tutte domande di buon senso che troveranno risposta nella delibera 150, si spera...)


omissis
Visto il parere favorevole in ordine alla regolarità tecnica e contabile
DETERMINA
Per i motivi in premessa esposti e che qui si intendono riportati:
1. provvedere al completamento dei lavori di manutenzione del verde pubblico afferenti il carico, trasporto e all’avvio a recupero/smaltimento dei rifiuti verdi prodotti dal Comune;
2.dare atto che il servizio di carico, trasporto e avvio a recupero/ smaltimento dei rifiuti verdi vengono affidati alla società VICAM SRL Servizi Ambientali (Via N. Copernico, 24 – Bondeno), giusto preventivo 18/06/2013 (pervenuto in data 20/06/2013 reg. al P.G. n. 16974/13); (n.d.r. scusate ma quanto ci sarebbe costato lo stesso servizio gestito da CMV ??? Non è dato sapersi !!!)
3.dare atto di finanziare l’importo di presunte €. 20.000,00 (IVA compresa in misura di legge) sul CAP 12740 “ Spese diverse di gestione connesse alla TARES” (IMPE n. 2013/1670) del Bilancio Esercizio 2013;

4.dare atto che nel caso in cui non venga formalizzata la convenzione con CMV approvata con D.G.C. n. 150/13 le somme necessarie dovranno trovare copertura con ulteriori risorse sul Bilancio del Comune; (n.d.r. Ah, ma allora non mi sono sognato, la convenzione con CMV non è ancora stata formalizzata, cioè la nostra giunta ha approvato "unilateralmente" una convenzione senza neppure avere un accordo di massima con il concessionario, ROBA DA MATTI, ma come tutti sappiamo la la follia si è impadronita del comune di Bondeno ..)
5.dare atto che il Responsabile Unico del Procedimento per quanto riguarda il D.lgs. n. 163/2006 è l’Arch. Magnani Fabrizio con qualifica di Dirigente dell’UTC;
6. di affidare al geom. Paolo Romoli con qualifica di Istruttore responsabile delle attività manutentive la responsabilità tecnica per quanto riguarda l’espletamento dei lavori.

La curiosità comunque aumenta e per quanto io non abbia grande considerazione dei dirigenti del comune, non posso pensare che essi agiscano senza una "generosa" copertura politica e così andiamo a vedere la delibera di giunta che ha autorizzato il dirigente ad affidare lo smaltimento del verde alla ditta VICAM e soprattutto le motivazioni....


DELIBERAZIONE N° 220
VERBALE DI DELIBERAZIONE DELLA GIUNTA COMUNALE
Oggetto: Smaltimento del verde pubblico derivante dai lavori di anutenzione. Impegno di spesa.
LA GIUNTA COMUNALE
Premesso che:
in data 26/07/2013 la Giunta Municipale con D.G.C. n. 150 ha approvato una bozza di convenzione da sottoporre a CMV Servizi srl avente per oggetto “Convenzione con CMV Servizi srl di Cento per la definizione delle modalità di effettuazione e fatturazione del servizio rifiuti urbani per l’anno 2013;
si legge nella bozza: il Comune di Bondeno provvederà in conto proprio alla gestione
del servizio raccolta, trasporto e avvio a recupero/smaltimento del verde pubblico
avente il codice CER 20.02.01 con fondi derivanti dalla TARES e trasferiti al
Comune….;
in sunto, detta convenzione avrebbe dovuto disciplinare, tra l’altro, i rapporti fra il Comune e la società CMV relativamente al servizio di smaltimento del verde pubblico proponendo una modifica al Piano Finanziario 2013, già approvato da ATERSIR Bologna; (n.d.r. perchè la delibera usa il condizionale ??? è tutto abbastanza ridicolo ...)
in data 25/09/2013 non avendo avuto riscontro il Comune ha sollecitato la CMV a voler sottoscrivere la convenzione proposta;
in data 03/10/2013 CMV Servizi srl con nota CDAGP2013 0536/V pervenuta via pec
in data 03/10/2013 reg. al P.G. n. 27069/13 ha comunicato di alcune problematiche
riscontrate nella proposta di convenzione, tanto che ha proposto un incontro fra le
parti anche alla presenza di ATERSIR Bologna; (n.d.r. Ma va ...  guarda caso... la CMV ha fatto ricorso a ATERSIR, che lo averebbe mai immaginato ??? Ma secondo voi se un' azienda è titolare di una concessione per quale motivo dovrebbe essere d'accordo a farsi ridurre l'incarico, affinchè il tutto venga affidato ad altra impresa ??? Solo le grandi menti dei nostri amministratori hanno potuto partorire un tale ragionamento)
Considerato che:
gli sfalci erba derivanti dai lavori di manutenzione del verde pubblico (parchi, giardini, aiuole, ecc.) eseguiti in proprio (giusta D.G.C. n. 77/2013) vengono depositati temporaneamente presso un sito comunale ubicato in Via C. Ragazzi peressere avviati agli impianti di recupero;
il cumulo dei rifiuti in deposito preliminare, così come sopra specificato, potenzialmente, potrebbe creare nocumento alla popolazione e all’ambiente; al fine di eliminare eventuali rischi è necessario intervenire dal punto di vistaoperativo attraverso la rimozione e l’avvio a recupero dei rifiuti ivi depositati; (n.d.r. mi chiedo cosa sarebbe successo se "tale deposito temporaneo" fosse stato fatto da un privato cittadino o da un'impresa , come minimo sarebbe scattata una denuncia penale ...)

in attesa della definizione degli aspetti sollevati dalla società CMV Servizi , si ritiene opportuno provvedere in merito, dando mandato al Settore Tecnico di incaricare apposita ditta di fiducia che provveda al carico, trasporto e avvio a recupero/smaltimento del rifiuto ivi depositato; (n.d.r. ma come ditta di fiducia, CMV di cui il comune di Bondeno è anche socio, non gode della fiducia del Comune di Bondeno ??? )
di dare atto che se non verrà formalizzata la convenzione con CMV prevista dalla propria precedente deliberazione n. 150, per le somme necessarie (presunte € 20.000) dovrà trovarsi copertura con ulteriori risorse sul Bilancio del Comune, e pertanto con la presente deliberazione viene vincolata parte della disponibilità sul fondo di riserva
DELIBERA
Per le motivazioni in premessa esposte e che qui si intendono integralmente
riportate
a.) di provvedere al carico, trasporto e avvio a recupero dei rifiuti  verdi derivanti dai
lavori di manutenzione del verde pubblico in deposito preliminare presso l’area di
proprietà comunale ubicata in Via C. Ragazzi;
b.) dette operazioni dovranno essere effettuate attraverso ditta autorizzata nella
attività di gestione dei rifiuti (raccolta, trasporto e smaltimento);
c.) di dare mandato al Settore Tecnico di affidare l’incarico sopracitato attraverso
apposita Determinazione e rendicontarne la somma spesa;
d.) di autorizzare la spesa presunta di € 20.000 imputandola al Cap 12740 “Spese
di gestione e diverse connesse alla TARES” impe 2013/1670 che presenta la
necessaria disponibilità dando atto che se non verrà formalizzata la convenzione con
CMV prevista dalla propria precedente deliberazione n. 150, per le somme
necessarie (presunte € 20.000) dovrà trovarsi copertura con ulteriori risorse sul
Bilancio del Comune, e pertanto con la presente deliberazione viene vincolata parte
della disponibilità sul fondo di riserva

  (N.d.r. ma questo è veramente "strano", qui non la raccontano gusta. Ma vi sembra possibile che il comune unilateralmente decida di modificare la convenzione con CMV ritirando l'incarico per la gestione del verde, senza neppure ottenere prima un assenso di massima, e poi decide di procedere comunque ed ugualmente ad affidare il servizio ad altra impresa ben sapendo che con tutta probabilità finiremo per pagare due volte questo servizio - copertura con ulteriori risorse - . Per prendere una decisione così drastica deve essere successo qualche cosa tra la giunta e il C.d.A. della CMV srl)
Ed allora, visto che non c'è logica .... continuiamo ad indagare...








DELIBERAZIONE N° 150
VERBALE DI DELIBERAZIONE DELLA GIUNTA COMUNALE
Oggetto: Convenzione con CMV Servizi s.r.l. per la definizione delle modalita' di effettuazione e fatturazione del servizio rifiuti urbani per l'anno 2013

LA GIUNTA COMUNALE
Premesso:
che il servizio di gestione dei rifiuti urbani ed assimilati (SGRUA) - nel territorio comunale è regolato dalla Convenzione sottoscritta fra l’ Agenzia di Ambito per i servizi pubblici di Ferrara – ATO 6 (ora Atersir) e CMV Servizi s.r.l., in data 09/07/2005, valida fino al 31/12/2017;
- che il costo del servizio viene approvato annualmente da ATERSIR tramite la predisposizione ed approvazione del Piano Finanziario del Servizio
- che né la Convenzione di affidamento né la Pianificazione economico-finanziaria(n.d.r. questa mi sembra veramente un' affermazione ... come dire ... un po' azzardata. Infatti se così fosse come avrebbe fatto ATERSIR a determinare la tariffa ed il comune di Bondeno per quali servizi avrebbe pagato i canoni a CMV dal lontano 2005 ???)
di ATERSIR indicano dettagliatamente l’elenco dei servizi erogati dal Gestore CMV Servizi nel territorio Comunale
A voti unanimi e palesi;
D E L I B E R A
1) la premessa forma parte integrante e sostanziale del presente deliberato;
2) di approvare la bozza della convenzione, allegata al presente atto, affinché ne costituisca parte integrante e sostanziale, con la quale il Comune di Bondeno e la Società CMV Servizi S.r.l. regolamentano le modalità di effettuazione e di fatturazione del servizio di gestione rifiuti urbani per l’anno 2013; (n.d.r. Voi cosa capite da questa delibera ??? Io capisco che la giunta ha approvato una bozza di convenzione che evidentemente sarà stata oggetto di accordo preventivo con CMV, ed invece no ... hanno fatto tutto da soli anche i conti senza l'oste !!! ma perchè prendersi tanti mal di pancia ???)
omissis
5) di assumere i seguenti impegni di spesa:
- € 2.504.393,80 al cap. 12740 “Spese diverse di gestione connesse alla Tares” quale somma totale da corrispondere a CMV Servizi s.r.l per il servizio di gestione rifiuti per l’anno 2013 IMPE 2013/1668
- € 97.364,00 al Cap. 12740 “Spese diverse di gestione connesse alla Tares” quale somma totale da corrispondere a CMV Servizi s.r.l per il servizio di e riscossione Tares per l’anno 2013 IMPE 2013/1669 che verrà disciplinata con apposita convenzione a cura del Dirigente del Settore Finanziario da sottoporre al consiglio comunale
- € 128.558,30 al cap. 12740 “Spese diverse di gestione connesse alla Tares” quale somma a disposizione del Comune per il servizio di raccolta e smaltimento del verde per l’anno 2013 IMPE 2013/1670, che verrà disciplinato con apposito atto del Dirigente del Settore Tecnico (vedi art. 5 della Convenzione allegata) (n.d.r. Quindi pare di capire che sarebbe intenzione del Comune
di Bondeno di non affidare più a CMV la raccolta del verde trattenendo la somma di 123.000, ma chi svolgerà il lavoro ed a quale costo e poi la CMV è d'accordo ??? la risposta nella convenzione approvata dal comune, ma non da CMV....)
- € 38.060,00 al cap. 12740 “Spese diverse di gestione connesse alla Tares” quale somma a disposizione del Comune per il servizio di spazzamento manuale per
l’anno 2013 IMPE 2013/1671 che verrà disciplinata con apposito atto del Dirigente
del Servizi Sociali (vedi art. 6 della Convenzione allegata)
- € 6.600,00 al cap. 12740 quale somma da utilizzare per il servizio di raccolta carta e
cartone da utilizzare direttamente dal Comune al cap. 12740 “Spese diverse di
gestione connesse alla Tares” quale somma a disposizione del Comune per il
servizio di raccolta e smaltimento carta e cartone per l’anno 2013 IMPE
2013/1670, che verrà disciplinato con apposito atto del Dirigente del Settore
Tecnico (vedi art. 4 della Convenzione allegata)
Ma vediamo cosa dice questa fantomatica convenzione ....

Convenzione



Definizione delle modalità di effettuazione e fatturazione del servizio di gestione rifiuti urbani ed assimilati per il periodo 1gennaio 2013 - 31 dicembre 2013 (SGRUA).

CMV SERVIZI s.r.l. con sede legale in Cento via Malamini, 1iscritta al Registro delle Imprese di Ferrara - Codice Fiscale e Partita IVA n. 01467410385, rappresentata dalla signora Ivana Montanari, nella sua qualità di legale rappresentante;

COMUNE di BONDENO (di seguito per brevità "COMUNE") con sede in Bondeno, Piazza Garibaldi 1(FE) Codice Fiscale 00113390389, rappresentato da Arch. Fabrizio Magnani, dirigente del settore Tecnico;


Premesso che
omissis
SI CONVIENE E STIPULA



 1.   Oggetto della Convenzione



La presente convenzione definisce nel dettaglio le modalità di effettuazione e fatturazione del servizio di gestione rifiuti urbani ed assimilati per il periodo dal 1 gennaio 2013 al 31 dicembre 2013 ad integrazione rispetto a quanto già stabilito dalla Convenzione di affidamento del servizio sottoscritta tra CMV Servizi s.r.l. e l'Agenzia di Ambito in data 09/07/2005, valida fino al 310/12/2017.

2.             Responsabile del Procedimento
omissis

3.           Fatturazione gestione SGRUA
omissis

4.     Particolarità di gestione del servizio raccolta e trasporto di carta e cartone


Il Comune e CMV concordano che la quota di 6.600,00 (compresa iva) inserita nel Piano Finanziario 2013, a titolo di raccolta trasporto di carta e cartone ad opera di Saman o di Coop Città Verde, viene trattenuta dal Comune e pertanto non ricompresa nella fatturazione del servizio poiché tale servizio dal 01/03/2013 al 31/12/2013 verrà effettuato direttamente dal Comune come evidenziato nell'allegato A alla presente Convenzione . (n.d.r. è un vero peccato che si siano impossessati anche di quei pochi fondi che consentivano a SAMAN di fare un ottimo lavoro di raccolta cartone ormai da più di vent'anni )

5.    Particolarità di gestione del servizio raccolta e smaltimento verde e regolazione dei rapporti finanziari per tale tipologia di servizio

Il Comune e CMV concordano che la quota di 128.558,3 (compresa iva) inserita nei CTS del Piano Finanziario 2013, a titolo di smaltimento verde pubblico, viene trattenuta dal Comune e pertanto non ricompresa nella fatturazione del servizio poiché il servizio di raccolta, trasporto e avvio a  recupero  del verde pubblico viene effettuato direttamente dal Comune come evidenziato nell'allegato A alla presente Convenzione. (n.d.r. ma come direttamente ... con quali mezzi, con che personale. Le bugie hanno le gambe talmente corte che solo qualche settimana dopo aver approvato questa bozza di convenzione, il comune ha affidato alla ditta VICAM srl lo smaltimento del verde)



6.   Particolarità di gestione del servizio spazzamento strade e regolazione dei rapporti finanziari per tale tipologia di servizio

Il comune e Cmv concordano che la quota di 38.060 (compresa di IVA) verrà trattenuta dal Comune di Bondeno per l'internalizzazione a far data dal 1 luglio 2013 di parte del servizio di spazzamento manuale che verrà erogato tramite l'individuazione da parte dei servizi sociali di persone svantaggiate a cui corrispondere borse lavoro. Ciò trova riscontro nell'intenzione del Comune di Bondeno, in questo particolare momento di crisi economica caratterizzato da una elevata percentuale di disoccupazione, di avvalersi delle "borse lavoro" per offrire un aiuto economico alle famiglie in difficoltà e, soprattutto, consentire di entrare o di rientrare  nel mondo del lavoro ai lavoratori disoccupati o cassaintegrati, ai lavoratori in mobilità e ai giovani in cerca di prima occupazione; (n.d.r. quindi lo spazzamento strade è un servizi eseguito a regola d'arte e pagato come tale dai contribuenti di Bondeno, oppure è un ammortizzatore sociale, che privilegia l'aspetto solidaristico e proprio per questo l'organizzazione del lavoro è passata dall'Uffcio Tecnico ai servizi sociali ??? Adesso mi spiego perchè nella galleria della LIDL c'è sempre tanto sporco !!!)

omissis

6 commenti:

  1. Ricordo che qualche anno fa ci fu quasi una sollevazione popolare perché si era avanzata la proposta di costruire a Bondeno un impianto di compostaggio per i rifiuti organici. Ora dove andranno questi rifiuti? Ci sono garanzie sul corretto smaltimento da parte di questa azienda privata?. Siamo veramente strani a Ferrara: portiamo a smaltire i rifiuti verdi fuori e riceviamo nell'inceneritore di Cassana i rifiuti inquinanti di tutta l'Emilia e, se passa il testo allegato alla Legge di Stabilità, anche quelli di tutta la Penisola.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Caro Davide, io non ricordo o non ho seguito la proposta dell'impianto di compostaggio che richiami, però mi sembra che fin dall'asilo sensibilizzino i bambini al rispetto della natura, ritornando ad essa quanto più possibile al fine di reintegrare il ciclo naturale e biologico. Gli insegnano anche che l'organico fermentato è oro per la nutrizione delle piante. Quindi è assodato che in certe zone o regioni d'Italia il rifiuto organico è una risorsa e non un problema perchè può essere utilizzato per produrre energia al posto dei combustibili fossili oppure una volta fermentato, usato come ammendante nei campi agricoli. Ora al bambino il padre ha raccontato che CMV gli fa lo sconto del 30% se raccoglie i rifiuti organici in una rastrelliera apposita o in una concimaia come si faceva una volta in tutte le case fuori dai centri abitati, per poi distribuire tutto nei campi. Il bambino a questo punto dirà : peccato che il Comune non abbia un'azienda agricola dove accumulare e smaltire. Ma il papà ben informato risponderà che il Comune ce l'ha un grosso pezzo di terreno agricolo coltivato(55 ha); allora lo stupore del bimbo sarà illuminante : ma allora perchè il Comune non accumula e distribuisce l'organico nella sua terra ?!?! Il papà sconsolato proverà a spiegargli che: è vero che il Comune può disporre l'uso di parte del suo terreno a questo fine anche se il terreno è affittato o in vendita, ed è vero anche che l'azienda Zanluca del Comune non dista più di 3 km da Bondeno, cominciando dove finisce Via Bassa ovvero dietro l'idrovoro del Follo, però sarebbe troppo burocraticamente difficile sistemare il tutto. Io penso però,che per risparmiare i soldi delle tasse dei cittadini, per fare un grosso favore alla natura e all'ambiente, cioè alla nostra salute, se fossimo ad esempio in Trentino, a questo "problema" sarebbe dato/a in tempi brevi un'ottima soluzione, ma purtroppo non siamo in Trentino.....

      Elimina
    2. 1) La masa bisogna metarla indla tera par cuncimarla, s'advò far dal racolt, mo indù vot metarla ?! 2) A no no che an sen brisa ind'al Trentin, fin a soquanti an fa a'ieran indl' Emilia Rossa, dop i s'ha cuntà che a sen finì in dla Padania, mo mi a dig che tra ROS da na volta e VERD d'ades l'è acmè "un calz e un pugn" !!!

      Elimina
    3. D'accordo Lorenzo, ma la raccolta e il trattamento della frazione organica è un'attività a carattere industriale che funziona con un bacino adeguato. Se poi aggiungiamo anche la frazione verde, rami e ramaglie, diventa una quantità rilevante: il bacino dell'alto ferrarese ha queste caratteristiche a mio parere.

      Elimina
  2. ...è dura smaltire certa spazzatura....

    RispondiElimina
  3. forte "Al Cuntadin"

    RispondiElimina