AUTOGESTIONE

Il blog continua a vivere con i commenti dei lettori .....

giovedì 24 ottobre 2013

AUTOGESTIONE

Nei prossimi giorni mi dedicherò ad un' impresa. 
Non ad una vacanza, non ad un viaggio, bensì ad un' impresa vera e propria, di quelle imprese che si sognano fin da ragazzi.

Attraverserò le "colonne d'ercole" navigando verso l'ignoto !!!

Un viaggio d'altri tempi, con mezzi d'altri tempi, senza alcuna copertura nè telefonica nè informatica.  Dieci o quindici giorni in solitudine senza alcun contatto con casa, con gli amici con il blog.
Mentre mi dedicherò a questa impegnativa navigazione lascio questo blog, nelle Vostre mani, le sapienti mani dei lettori che già da tempo hanno dimostrato grande maturità e grande affezione al nostro Blog.
Mi aspetto che in questo periodo di "vacanza", il blog sia autogestito dai Voi lettori attraverso i commenti. 
Oramai sapete dove ricercare le notizie  http:// albo pretorio bondeno , a Voi l'onere e l'onore di commentarli e di mantenere "VIVO" in nostro blog.

Lascio il Blog in buone mani, le Vostre mani !!!



I commenti cominciano qui 


11 commenti:

  1. Lorenzo Berlato24 ottobre 2013 09:43

    Complimenti per il coraggio e "l'incoscienza" ma pensandoci bene viste le condizioni che hai descritto non le vedo poi così tanto diverse da quelle dei cittadini/elettori di Bondeno di fronte alla situazione e alle scelte elettorali dell'insidioso MARE NOSTRUM !

    RispondiElimina
  2. Buon viaggio Arnaldo. Al ritorno fai un pit stop a Sanlucar de Barrameda o al Puerto Santa Maria e fai il pieno di Sherry!!!

    RispondiElimina
  3. Si dice buon vento ad un marinaio .....quindi buon vento Dr Aleotti !!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. am par che senza al dutor aliott al blog a'sia bloo(u)cà

      Elimina
    2. .....sta arrivando......

      Elimina
    3. Bondenese Attento5 novembre 2013 08:53

      ......a nuoto.....sta attraversando lo Stretto di Gibilterra......per non essere inferiore a Grillo.......

      Elimina
  4. Quando manca il gatto i topi ballano!!!! Chisà cusa ie drè cumbinar in giunta!!!!!!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Mah ! Io ieri però ho visto che davanti al Comune hanno scaricato un camion di scatoloni e li portavano su. Era evidente dal marchio che contenevano pannolini o pannoloni e non so a quale ufficio erano destinati. Ah dimenticavo, sui cartoni era stampigliato: Assemblea Amministrativa Regione Emilia-Romagna.

      Elimina
  5. In Giunta mi sa che stanno rimescolando le carte, il sindaco si vede sempre meno sui giornali e pensare che fino qualche tempo fa "l'addetto stampa" gli pubblicava tre articoli al giorno (operato del mattino, del pome e della sera). Ora evidentemente ha altri pensieri o altre strategie, così Vincenzi ha campo libero di scorazzare a piacimento (come, alcuni dicono, abbia sempre fatto però) e così dopo aver più volte "sottratto" sulla stampa l'assessorato dello sport al buon Cestari (in occasione del Nordic Walking al parco urbano), sulla Nuova di oggi gli "sottrae" anche l'assessorato al bilancio nell'articolo sui trasporti. Se pensiamo che già alla Poltronieri più volte la stampa le aveva assegnato quello delle Politiche Giovanili, povero Cestari ! Va beh che probabilmente trattasi di lapsus freudiani (cioè la verità che involontariamente viene a galla) ma se priviamo il Cestari dei suoi incarichi anche sulla carta cosa gli rimane (oltre lo stipendio)? Dimenticavo è appena stato eletto nuovo segretario della Lega di Bondeno, così con Alan confermato sindaco di Bondeno, il suo compagno di banco sindaco di Ferrara e Bossi (a volte ritornano! ) a capo del partito, si avrebbe la perfetta quadratura del cerchio, MAGICO naturalmente !!!

    RispondiElimina
  6. Giovanni Nardini7 novembre 2013 09:26

    Già in agosto il Comune di Bondeno aveva negato il proprio contributo per il parziale finanziamento del sistema degli autobus del trasporto pubblico locale. Dopo tre mesi sono solo due i Comuni della provincia che hanno messo in discussione la quota di 5 centesimi a chilometro per garantire il servizio. Dalla finanziaria 2010, i tagli scriteriati al trasporto pubblico locale hanno obbligato ad una razionalizzazione del servizio erogato ed al taglio di varie corse. Il rischio è quello di ulteriori tagli. Se Bondeno non darà il suo contributo, pur mantenendo le corse degli studenti e dei pendolari, le altre con meno passeggeri saranno soppresse. Si tratta di 8.700,chilometri di collegamenti in meno. I Comuni delle altre provincie emiliane pagano un contributo di venti centesimi al chilometro, nel ferrarese i centesimi sono cinque. Perchè allora questa posizione così radicale? Perché mancano i soldi? Perché vi sono sprechi nel trasporto pubblico? Non mi pare vi siano sprechi nella gestione del servizio. Il servizio potrebbe essere migliorato e reso più efficiente, ma ha bisogno di essere finanziato. Al Comune di Bondeno, non mancano certo i 18.700 euro del contribuito richiesto per il normale svolgimento del servizio. Sono arrivati contributi post sisma e per varie altre attività. Da ultimo è stato allentato il patto di stabilità interno che ha reso disponibili circa 700 mila euro. Serve la volontà di garantire il servizio. Mi sembra che Bondeno abbia deciso di non farsene carico. L'assessore Vincenzi afferma che il Comune non vuole far pagare i cittadini, ma è solo una banalità ed uno slogan elettorale. Se andiamo a vedere come e cosa spende il Comune troviamo cose incredibili. Scopriamo, ad esempio, che con determinazione n. 605 del 19/11/2012 diamo un contributo all'associazione Civiltà Erbe Palustri di Bagnacavallo, nel ravennate, per laboratori svolti presso il Bundan Festival 2012. E cosa dire della gita a Bondeno dell'associazione dei guerrieri padani, tutti con casacca dove risplendeva il sole delle Alpi? Senza contare la decisione di spendere sei milioni di euro per un centro polivalente nel Quartiere del Sole... Questo sarebbe non far pagare i cittadini di Bondeno? E non si finanziano i collegamenti del trasporto pubblico locale... Complimenti. Sarebbe bene spendere meglio il denaro pubblico che lasciare senza collegamenti per gran parte della giornata il nostro territorio comunale. Poi lamentiamoci dei servizi che mancano, che siamo fuori dalle direttrici di comunicazione e che il nostro territorio è isolato. Purtroppo, questa è la politica di Alan Fabbri e della sua giunta. Tante parole e decisioni molto discutibili. A mio parere, i servizi vanno garantiti, migliorati e non vanno tolti ai cittadini. Auspico che il Comune di Bondeno aggiusti il tiro, ci ripensi. prenda nuovamente contatti con l'Agenzia per la Mobilità e trovi un compromesso politico/finanziario che garantisca la prosecuzione del servizio sull'intero territorio comunale.
    Giovanni Nardini
    Consigliere PD Bondeno

    RispondiElimina
  7. Bondenese Attento7 novembre 2013 13:12

    Eh caro Giova (direbbe Crozza), devono risparmiare, altrimenti come fanno a tirar fuori quella stecca da almeno 50 mila euro di energia elettrica da pagare all'ENEL (tramite la Pro Loco) per la Pista del Ghiaccio ed agevolare così, a più non posso, le spese del gestore. Ma ci sono dentro anche le luminarie che i commercianti non vogliono o non possono pagare, risponderanno dalla Giunta. Poi parli con i commercianti e sembra che anche loro paghino le luminarie natalizie. Allora ci consoliamo con i prezzi estremamente popolari che il gestore della Pista praticherà agli utenti . Ma quando mai, vedrai che tariffe pagheranno i nostri ragazzi come al solito, considerando che il grosso dei costi se lo accolla il Comune, pardon Pro Loco. E i bilanci di chi riceve soldi pubblici ? Caro Giovanni se aspiri davvero a diventare Primo Cittadino, comincia col pretendere trasparenza e chiarezza sui soldi pubblici, gli eventuali risultati costituirebbero un gran buon viatico !

    RispondiElimina